Posts Tagged ‘Stefano Mauri’

I libri rifiutati dagli editori: una storia italiana

6 novembre 2012

Capolavori rifiutati. Avventure e peripezie di alcuni dei libri più amati del Novecento italiano. Incontro a Milano nell’ambito di BookCity, venerdì 16 novembre 2012, ore 18.30, Palazzo Reale, Sala Conferenze, piazza Duomo 14.

Siamo spiacenti…, così inizia ogni lettera che si rispetti, scritta per dire no a una proposta editoriale. Di rifiuti è costellata la storia della nostra editoria; qualcuno è celebre, molti sono ignoti ma hanno determinato un pezzo di cultura di questo Paese: una storia raccontata per la prima volta in Siamo spiacenti. Controstoria dell’editoria italiana attraverso i rifiuti, di Gian Carlo Ferretti, Bruno Mondadori Editore. Sono stati rifiutati eccellenti Tomasi di Lampedusa e Carlo Cassola o, in tempi recenti, Andrea Camilleri e Susanna Tamaro. E, protagonisti di altrettanti casi editoriali, Arnoldo Mondadori, Valentino Bompiani o Giulio Einaudi, Pavese, Vittorini, Calvino. Ma un libro rifiutato da un editore ha più di una volta fatto la fortuna di una casa editrice concorrente, o è diventato un vero e proprio bestseller. Di molte storie come queste parleranno alcuni protagonisti del mondo editoriale di oggi: Stefano Mauri, presidente del gruppo Mauri-Spagnol, Marco Belpoliti, studioso e saggista, protagonista pochi anni orsono di un caso molto dibattuto, e Giulio Mozzi, scrittore e blogger. Ne discuteranno con l’autore Gian Carlo Ferretti, uno dei più importanti storici dell’editoria italiana. A moderare Luisa Finocchi, direttrice della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. [Dal comunicato stampa].

L’evento in Facebook.

Mondadori, le tasse e la leggina ad hoc (con un importante link finale)

29 agosto 2010

di giuliomozzi

Ho pubblicato cinque libri con Einaudi e due con Mondadori; con quest’ultima ho un contratto per un terzo libro. Ho un contratto di consulenza con Einaudi Stile libero. L’attuale discussione sull’opportunità di pubblicare con / lavorare per Mondadori o società da essa controllate, quindi, mi riguarda.

L’argomento a favore del distacco da Mondadori è questo: l’attuale governo ha fatto una leggina ad hoc per Mondadori; grazie ad essa Mondadori ha evitato di pagare 350 milioni di euro che doveva al fisco, e se l’è cavata (o se la caverà: non ho capito se il pagamento sia già avvenuto) cavandosi di tasca solo una frazione minima della somma.

(more…)