Posts Tagged ‘Silvio Berlusconi’

L’ultimo democristiano rimasto sulla faccia della terra

13 giugno 2017

(more…)

Questa immagine è facile o difficile da decodificare?

19 aprile 2017

di giuliomozzi

Guardiamo l’immagine qui sopra. Quali informazioni servono per decodificarla? Vado un po’ in ordine sparso.

(more…)

“Storia universale della fretta”, di Cinesio Bartoli

5 marzo 2016

di Ennio Bissolati

[Ennio Bissolati è un bibliofilo. Per vibrisse recensisce libri introvabili, dei quali sostiene di essere l’unico lettore. gm]

bartoliVentidue anni, stando alla prefazione, sono stati necessari a Cinesio Bartoli (uno di quegli ingegni straordinari che nascono talvolta in Italia: fondatore della Bartoli sas, azienda specializzata nella fornitura di servizi e prodotti per la conservazione degli alimenti d’origine ittica; in gioventù campione regionale di pattinaggio su rotelle in varie specialità; cultore della materia presso l’istituto di Tecnica del freddo del Cnr nel tempo in cui lo dirigeva il compianto Fredolino Mattarolo; discreto pittore e acquafortista – assai apprezzate le sue “marine” – con all’attivo una dozzina di personali; eccetera) per compilare questa avvincente e spettacolare Storia universale della fretta: un saggio che, manco a dirlo, solo un individuo del tutto sordo alle ragioni della tempistica riuscirebbe a non leggere d’un fiato.

(more…)

Mondadori, le tasse e la leggina ad hoc (con un importante link finale)

29 agosto 2010

di giuliomozzi

Ho pubblicato cinque libri con Einaudi e due con Mondadori; con quest’ultima ho un contratto per un terzo libro. Ho un contratto di consulenza con Einaudi Stile libero. L’attuale discussione sull’opportunità di pubblicare con / lavorare per Mondadori o società da essa controllate, quindi, mi riguarda.

L’argomento a favore del distacco da Mondadori è questo: l’attuale governo ha fatto una leggina ad hoc per Mondadori; grazie ad essa Mondadori ha evitato di pagare 350 milioni di euro che doveva al fisco, e se l’è cavata (o se la caverà: non ho capito se il pagamento sia già avvenuto) cavandosi di tasca solo una frazione minima della somma.

(more…)

Il paese che amo

24 agosto 2010

di un anonimo

[Ricevo questi brani di discorso da una fonte più che sospetta, e volentieri li pubblico. gm]

Valdobiadene è il paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da mio padre e dalla vita, il mio mestiere di agricoltore. Qui ho appreso la passione per il Veneto.

(more…)

Il comitato si è sciolto

29 maggio 2010

(more…)

La folla

13 dicembre 2009

di giuliomozzi

[Per interessanti novità su questo argomento (maggio 2010), vedi questo articolo qui in Repubblica e il mio commento qui. Di tenore simile il commento di Lucio Angelini, qui.]

Tutti i miei auguri a Silvio Berlusconi: che non abbia niente di grave, che il male gli passi presto, e che gli passi pure lo spavento.

(more…)

Che cosa cercano coloro che arrivano a vibrisse attraverso Google?

4 dicembre 2009

Visitatori giunti a vibrisse via motori di ricerca: le chiavi di ricerca.

(more…)

Per quanto poco possano piacere

30 agosto 2009

In un articolo dell’altro ieri che leggo solo ora, Federica Sgaggio spiega perché “le domande di Repubblica [a Silvio Berlusconi, a causa delle quali Silvio Berlusconi ha querelato Repubblica], per quanto poco possano piacere in se stesse e per l’idea di Paese della quale attraverso di esse si è costretti a prender atto, non erano né diffamatorie, né non pertinenti”.

L’articolo s’intitola: L’equivoco della censura e del giornalismo militante. [gm]

Niccolò Ghedini dimostra che Giorgio Napolitano è Dio

25 luglio 2009

di giuliomozzi

In questo articolo dimostro che Niccolò Ghedini ha dimostrato che Giorgio Napolitano è Dio. Il ragionamento è un po’ lungo, quindi portate pazienza.

(more…)

“Avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza”

27 giugno 2009

di Ivano Porpora

I fatti, come si dice, sono noti.

(more…)

Il dramma alle porte

20 giugno 2009
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

di Stefano Di Michele

[Questo articolo di Stefano Di Michele è apparso ieri nel quotidiano Il foglio, con il titolo “La tempesta”].

Forse è solo colpa di quel maledetto mal di collo – e quella testa fissa, rigida come nelle figure di certi quadri di scuola minore, lo sguardo che a fatica contiene il fastidio. Non poter girare la testa, proprio quando come mai prima soffia un vento che potrebbe essere quello della tempesta definitiva. La tempesta perfetta, per i mille e mille odiatori del Cav. Immobilizzato. E così, lo stesso da quindici anni a questa parte, è il corpo del sovrano che parla e si espone e comunica. Prima delle parole, prima di tutta l’immensa platea adorante – come il suo ideale modello, il Re Sole, il Cav. ha forgiato il suo partito, trasformando la spada in corte, la nobiltà in cortigiani: docili, ma nel bisogno sostanzialmente inutili – è il suo corpo che come sempre parla, come del suo corpo quasi sempre lui ha parlato. Appare un corpo dolente, quello che in questi giorni si trascina tra telegiornali e visite di stato, Gheddafi e Obama, abbracci e baci – ma sempre quell’ombra di inquietudine, il soffio di qualcosa che si sente arrivare ma non si può controllare.

(more…)

La chiesa è stata arruolata

8 giugno 2009

(more…)

Lettera a Silvio Berlusconi: un esercizio di retorica (2001)

20 gennaio 2009

di giuliomozzi

[Scrissi questo pezzo, a suo tempo, per il libro Patrie impure curato da Benedetta Centovalli. Non ero stato invitato a partecipare al libro, ma sapevo che Centovalli lo stava preparando; mandai il pezzo, ed ebbi una risposta positiva. Quando il libro uscì, notai che il pezzo non c’era. Solo successivamente mi fu spiegato che era stato escluso per ragioni legali.

Il potere armato di chi governa […] deve essere così grande da superare la forza di qualsiasi cittadino preso singolarmente, o di alcuni cittadini considerati insieme, tuttavia non deve superare la forza di tutti i cittadini o della maggior parte, affinché non accada che chi governa creda di violare o possa violare le leggi e governare dispoticamente al di fuori o contro di esse.
Marsilio da Padova, Defensor pacis.

Innanzitutto si deve con molta tranquillità ammettere che indietro non si torna, che non è permesso sognare un passato non tecnico, e non perché questo deve essere deciso in nome di valori individuati e scelti, ma semplicemente perché non si può che fare così.
Antonio Nitrola, Trattato di escatologia.


La sera del 6 agosto 2001, dopo aver molto meditato nei giorni precedenti, Giovanni sedette davanti al suo pc e scrisse la seguente lettera:

Signor Silvio Berlusconi,

(more…)