Posts Tagged ‘Gaia Amaducci’

“Un capolavoro di stile e accuratezza”

16 aprile 2009

di Gaia Amaducci

[Questo articolo è apparso nell’edizione italiana di Le Monde Diplomatique, aprile 2009, distribuita in allegato al quotidiano il manifesto].

La vita di Davide re d’Israele scritta con maestria e profondità di pensiero da uno dei grandi dimenticati del panorama letterario italiano.
Un capolavoro di stile e accuratezza che travolge il lettore dall’inizio alla fine, conducendolo a scavare nella sua natura così come Davide, prossimo alla morte, scava nella propria dialogando con Dio: in un intreccio che coinvolge le sfere spirituali più alte insieme alle dimensioni istintive più carnali, mostrandoci tutta la bellezza, la fragilità e l’inevitabile senso tragico dell’essere umano. Carlo Coccioli, nato nel 1920 a Livorno e vissuto in Messico dal 1954 al 2003, anno della sua morte, ha scritto una cinquantina di opere, quasi tutte tradotte nelle principali lingue del mondo, alcune delle quali pubblicate anche in Italia presso diversi editori e oggi quasi tutte introvabili. Medaglia d’argento al valor militare per la sua partecipazione alla Resistenza, personaggio controverso e non facile, intellettuale tra i più internazionali dell’epoca, Carlo Coccioli merita di essere riscoperto e, si spera, ripubblicato con la stessa cura adoperata da Giulio Mozzi per questo Davide. Nel frattempo, è possibile accostarsi alla sua vita e alle sue opere (tra cui spiccano anche delle tele) grazie al sito Internet curato dal nipote Marco: www. carlococcioli.com/it.