Archive for the ‘Gettoniera’ Category

Il vetraio sbilenco (progolo)

6 gennaio 2013

di Luca Paoli

[Luca Paoli mi mandò un romanzo intitolato Il vetraio sbilenco. Lo lessi e lo trovai, francamente, non pubblicabile. “Ho il sospetto che il difetto del romanzo sia, alla fin fine, nella radice”, scrissi a Luca: “questo è un romanzo scritto per dire delle cose, per far passare – in maniera ironica – delle opinioni: e si vede”. Ma aggiungevo: “Però mi dispiace dire semplicemente: no. Perché ho avuto più di un moto di simpatia per Melchiorre…”. E dunque: poiché Melchiorre e la sua sgangherata lingua continuano a starmi simpatici, a mo’ di calza della Befana pubblico qui il prologo – il progolo, come dice Melchiorre – del romanzo. Sperando che qualcuno possa incuriosirsi. (Ah: Melchiorre è il personaggio narrante).

Il “progolo” in pdf.

Ma di cosa stiamo parlando? È dal 1990 che fanno come cazzo ci pare nell’Irac, prima colla guerra in difesa del Cuvait, poi coll’imbarco che ha tolto da sbafare e medicine ai poveri cristi iracani, regalandoci di tanto in tanto delle bombe dall’aerei. Risultato: Saddam diventasse più forte a casa sua. Logico, no?
C’hai una merda che ti schiaccia e ti dice: guarda, che io sono merda e ti schiaccio, ma quelli che dicono di farti del bene sono più merde di me e ti schiacciassero una volta per tutte. Non ci credi? Non vedi che c’hai fame perché loro non ti fanno mangiare colla scusa che dovrebbi stare io a digiuno? Non vedi che non ti curi perché ti tolgono l’aspirine e le pomate per le ragadi? Non vedi che ti sbaraccano la catapecchia a grappoli di bombardamenti e, guarda caso, non colpiscono mai i miei palazzi d’oro? Io, per me, in quest’anni son pure ingrassato, godo di ottima salute e me la spasso più dei tempi in cui gassassi i cardi, ci dicesse Saddam. E l’iracani allora ci pregano il babbo Saddam di continuare a schiacciarli, magari di fare pianino, però di stare bene e godersela, a patto di difendere il cazzo di vita che c’è rimasta.
Poi li pigliano pure in giro, s’inventano l’armi di distruzione delle masse e, siccome fanno le cose ammodino, mandano una commissione delle Nazioni Unite, con in testa un certo Blis, un cazzone che si prende sul serio e lavora da matti per cercare l’armi di distruzione. Non le trova e lo dice.
A questo punto persone con un minimo di cervello si telefonano e dicono: vediamoci, decidiamo cosa si fa, sennò facciamo una figura di merda mondiale. Macché. L’americani vanno alla tele con foto false di dove ci fossero dovute stare l’armi, l’inglesi – che sono della stessa razza carogna – scrivono dei fogli in cui ci fosse la prova dell’ordini di Saddam per colpire noi personcine perbene a casa nostra.
Dalla sua c’hanno un vantaggio: Saddam è una faccia di merda che nessuno s’azzarda a difenderlo tanto è una faccia di merda.
(more…)

La Gettoniera, la carne e i funzionari editoriali

19 marzo 2011

di giuliomozzi

La Gettoniera, nata in vibrisse, sarà per tre giorni (25, 26, 27 marzo) a Milano, all’interno della fiera Fa’ la cosa giusta. Fisicamente sarà una specie di cabina telefonica: una “scatola”, con dentro due sedie. Su una delle due sedie prenderanno posto, a turno, funzionari di case editrici, consulenti editoriali e agenti letterari. Sull’altra sedia potrà sedersi (ci si prenota sul posto) chiunque voglia proporre una propria opera letteraria. Il candidato avrà a disposizione quindici minuti per presentare il proprio lavoro, descriverlo, leggerne dei passi, fare tutto ciò che riterrà opportuno (corruzione esclusa) per conquistare l’interesse dell’interlocutore. Scaduti i quindici minuti, l’interlocutore di turno dirà: sì, mi sembra una cosa interessante; no, non mi sembra una cosa interessante. Tutti i testi “interessanti” saranno raccolti da Terre di mezzo (che organizza la fiera) e successivamente distribuiti a tutti gli editori partecipanti. Che poi faranno quello che vorranno: leggeranno, non leggeranno, pubblicheranno, non pubblicheranno. Gli editori che hanno aderito alla Gettoniera milanese sono, salvo adesioni o defezioni dell’ultimo minuto, questi:

(more…)

25, 26, 27 marzo: Gettoniera a Milano

2 marzo 2011

Clicca sul gettone
per aver l’informazione.

Gettoniera / Real Estate

12 gennaio 2011

La Gettoniera di vibrisse vi propone oggi il racconto Real Estate di Giovanni Battista Menzani. Menzani è un architetto con alle spalle un paio di pubblicazioni relative alla disciplina, dedicate una a Basilea e una a Madrid; un suo breve ritratto (con foto) si può leggere qui. Il racconto Real Estate fa parte di una raccolta che s’intitola “L’odore della plastica bruciata”. Menzani sarà probabilmente lieto di far leggere tale raccolta a qualunque editore che trovi interessante Real Estate (per i contatti, basta chiedere a me). Gli altri testi della Gettoniera di possono leggere qui. gm

(more…)

“La stanza del colore provvisorio”, di Anna Maria Ercilli

5 novembre 2010

Riprendiamo dunque le pubblicazioni della Gettoniera (chi non sapesse cos’è, clicchi sul gettone qui a fianco). Oggi pubblico una raccolta di poesie di Anna Maria Ercilli, dal titolo La stanza del colore provvisorio. Nei mesi durante i quali non sono riuscito, perché la mia capacità di riuscire ha dei limiti fisici, a occuparmi della Gettoniera, ci ho però pensato su. E, tra le altre cose, ho deciso di essere un po’ meno rigido nella selezione dei testi poetici. Ovvero: il criterio, che resta rigido per i testi in prosa, di non ammettere chi abbia già pubblicato libri in regolare distribuzione, sarà elastico per i testi in versi. Questo perché, nell’ambito della poesia, la pubblicazione di un libro o di una plaquette spesso, anzi il più delle volte, non significa nulla. Detto questo: Anna Maria Ercilli risiede a Trento; ha lavorato nella sanità pubblica; ha pubblicato diversi piccoli libri: Abbraccio (Alcione), Il dono inquieto (Rebellato), Piccole lame (Ibiskos), Dall’aria, alla terra, all’oblio (Laboratorio delle Arti), La porta di Tàriso (Joker: quest’ultimo è, teoricamente, in distribuzione). Sue poesie sono nell’itinerario artistico Bosco dei poeti di Lome, Dolcè, presso Verona. E’ fotografa per passione. gm

Preleva qui il pdf di La stanza del colore provvisorio di Anna Maria Ercilli, oppure leggi tutti i testi qui sotto.

(more…)

Questa volta ritorna

4 novembre 2010

gettoniera

Chi non sapesse cos’è, guardi qui.

Gettoniera: ci si vede il 25

20 giugno 2010

L’inizio di romanzo di Melania Ceccarelli, dopo essere stato cinque giorni in prima pagina di vibrisse, è scivolato nell’archivio. Tutti i testi pubblicati nella Gettoniera – e la spiegazione di che cosa la Gettoniera sia – sono comunque disponibili nella pagina apposita. La prossima uscita della Gettoniera, salvo incidenti, dovrebbe essere il giorno 25. Si tratterà, questa volta, di poesia.
Nel frattempo la Gettoniera di vibrisse continua a ricevere giudizi assai lusinghieri e incoraggianti (vedi). gm

“Sebastiano e il mare”, di Melania Ceccarelli

14 giugno 2010

Sebastiano e il mare di Melania Ceccarelli è il quarto testo – un incipit – della Gettoniera di vibrisse. Mi scuso per il ritardo della pubblicazione (era prevista per il 10 giugno). Di sé stessa Melania Ceccarelli dice: “Ho 45 anni. Scrivo da poco più di un anno e mi piace molto. Attualmente mi occupo di programmazione sociosanitaria e mi sono sempre occupata di persone emarginate. Ho vissuto due anni in amazzonia brasiliana, che è lo sfondo dell’incipit che si chiama Sebastiano e il mare“.
L’incipit di Melania Ceccarelli in pdf è prelevabile qui.
Tutti gli altri testi della Gettoniera, nonché la spiegazione di che cosa sia la Gettoniera, si trovano qui.

(more…)

Appuntamento al 10 giugno. Con un paio di precisazioni

30 maggio 2010

Anche il racconto di Francesco Paolo Maria Di Salvia è stato esposto cinque giorni nella Gettoniera, e ora è scivolato nell’archivio di vibrisse. Potete comunque trovarlo facilmente qui, insieme a tutti gli altri testi della Gettoniera e, per chi fosse interessato, alle istruzioni per partecipare. Il prossimo appuntamento è per il 10 giugno.
La prima precisazione è la seguente: la Gettoniera si chiama Gettoniera. Circa una persona su dieci, tra quelle che inviano testi per la Gettoniera, la chiama Gettoneria. Il che è curioso, anche perché “gettoneria” è una parola che non si trova nei miei dizionari d’italiano (Zingarelli, Devoto-Oli, De Mauro).

(more…)

“Il superutente”, di Francesco Di Salvia

25 maggio 2010

Il racconto “Il superutente” è la terza pubblicazione della Gettoniera di vibrisse. L’autore, Francesco Paolo Maria Di Salvia, è nato nel 1982 e così dice di sé stesso: “E’ diplomato al Centro sperimentale di cinematografia di Roma. Nel 2002 viene premiato al Subway Letteratura. Nel 2003 vince il concorso per il racconto sportivo del Coni. Nel 2004 qualcuno gli dice che bisogna guadagnare, guadagnare, guadagnare. Perde così sei anni a inseguire i sogni di quel qualcun altro. Nel 2010 si ritira s’un divano (non di sua proprietà) a scrivere”. Data la lunghezza del testo, consiglio caldamente la lettura del Pdf (che fa quarantuno pagine). gm

Cos’è la Gettoniera di vibrisse. Tutti i testi della Gettoniera.

(more…)

La Gettoniera vien di notte

24 maggio 2010

Il nuovo testo della Gettoniera dovrebbe apparire (salvo inconvenienti) questa notte a mezzanotte. Si tratta di un racconto.

Cos’è la Gettoniera di vibrisse.

Tutti i testi della Gettoniera.

Ci si vede il 25 maggio

14 maggio 2010

L’inizio del romanzo di Mattia Filippini Qualcuno era un po’ grasso è stato esposto cinque giorni nella Gettoniera di vibrisse. E’ sempre reperibile e leggibile tramite la pagina della Gettoniera. Il prossimo testo sarà pubblicato, salvo incidenti, il 25 maggio (a mezzanotte e un minuto). Nel frattempo possiamo leggere questo breve intervento scritto, dopo la pubblicazione e la discussione, da Vittorio Ondedei, autore del primo testo pubblicato nella Gettoniera, il racconto Tagliole per cb.

(more…)

“Qualcuno era un po’ grasso”, di Mattia Filippini

9 maggio 2010

Ecco il secondo testo della Gettoniera di vibrisse. Si tratta di un inizio di romanzo. L’autore è Mattia Filippini. “Mattia Filippini – dice lui stesso – ha 25 anni e vive a Bologna. Studioso e ammiratore degli scrittori emiliani, collabora con diverse riviste sulle quali ha pubblicato racconti (La luna di traverso, Lunarionuovo, prossima- mente Tèchne di Paolo Albani). Gestisce la rivista online Teflon e scrive recensioni per Colla“. In fondo trovate il link per prelevare il testo in formato .pdf. Un’avvertenza: il romanzo è a più voci, i nomi tra parentesi quadre indicano quale voce parla da quel punto in poi. I “capitoli” sono da ritenersi interni alle voci stesse. (In un libro stampato tutto questo si capirebbe al volo; nel “foglio continuo” del post la cosa è meno intuibile; per questo ho ritenuto opportuno spiegare). Buona lettura. gm

Tutti i testi della Gettoniera sono qui.

(more…)

“Tagliole per cb”, di Vittorio Ondedei

1 maggio 2010

Ecco il primo racconto scelto per la Gettoniera di vibrisse. L’autore è Vittorio Ondedei, il titolo è Tagliole per cb. Di sé stesso, Ondedei dice: “Scrivo molto, soprattutto per lavoro: questo mi fa frequentare le parole ed i modi in cui si legano fra loro e, dato che c’è di mezzo il lavoro, anche che cosa corrisponde ad esse nel mondo. Anche se ormai non sto lì a distinguere più di tanto”.

In fondo al racconto trovate il link per prelevarlo come documento in Pdf. Buona lettura. gm

(more…)

Questa notte a mezzanotte

30 aprile 2010

Questa notte, tra mezzanotte e l’una, apparirà in vibrisse il primo racconto selezionato per la Gettoniera.
Domanda: “Perché dici tra mezzanotte e l’una? Perché non indichi un’ora precisa?”.
Risposta: “Perché, dopo due anni che lavoro con WordPress, non sono sicuro di aver capito del tutto il funzionamento dei suoi fusi orari”.

giuliomozzi

Cos’è la Gettoniera?

Gettoniera: astenersi perditempo

5 aprile 2010

di giuliomozzi

Sono arrivate le prime proposte per la Gettoniera di vibrisse. Su quattordici testi finora pervenuti, sei sono scritti da persone che hanno già pubblicato almeno un libro in regolare distribuzione, reperibile presso InternetBookShop. Nell’articolo con il quale ho avviata la Gettoniera c’è scritto (dalla terza alla sesta riga):

L’iniziativa è riservata ad autori e autrici che non abbiano pubblicato libri in regolare distribuzione (in linea di massima: un libro reperibile in InternetBookShop è “in regolare distribuzione”) e che non siano rappresentati da agenti.

Tra gli otto testi validi finora pervenuti, uno mi sembra interessante. Sarà pubblicato il 1° maggio 2010.

La Gettoniera di vibrisse

2 aprile 2010

gettoniera

di giuliomozzi

Il 1° maggio prossimo comincerò a pubblicare in vibrisse inizi di romanzi, racconti, piccole raccolte di poesie, testi teatrali e saggi. L’iniziativa è riservata ad autori e autrici che non abbiano pubblicato libri in regolare distribuzione (in linea di massima: un libro reperibile in InternetBookShop è “in regolare distribuzione” [#]) e che non siano rappresentati da agenti [*]. I testi (uno e uno solo per ciascun autore o autrice) vanno spediti a questo indirizzo: giuliomozzi@gmail.com, mettendo nell’oggetto la parola: Gettoniera.

I testi dovranno avere le seguenti caratteristiche:

(more…)