Archive for the ‘Chilometri zero’ Category

Per una letteratura a chilometri zero

21 ottobre 2010

di Luca Zaia

Ho già avuto occasione di notare che molti scrittori veneti, anche assai apprezzati dal pubblico e dalla critica, vincitori di importanti premi, hanno pubblicato le loro opere con case editrici che hanno sede a Milano, a Torino, a Roma: in ogni caso fuori dal Veneto. E, nel contempo, quella che è senz’altro la principale casa editrice veneta, e che porta tra l’altro il nome di un grandissimo pensatore veneto, difensore della libertà e della pace, fa le sue maggiori fortune importando autori nientemeno che dalla Svezia.

(more…)

Pubblicità

Previsioni del tempo

19 ottobre 2010

di giuliomozzi

2010. Pomigliano d’Arco (Na). Stabilimento Fiat. Proprietà e rappresentanze dei lavoratori non riescono a trovare un accordo. La proprietà minaccia: “Trasferiamo la produzione in Serbia, dove il lavoro costa meno”. I lavoratori napoletani digrignano i denti ma chinano il capo, e accettano condizioni umilianti.

Passano dieci anni. Nel 2011 la Lega Nord stravince le elezioni. Viene avviata una profonda riforma istituzionale. Nel 2018, finalmente, la Padania si stacca dall’Italia.

2020. Mirafiori (To). Stabilimento Fiat. Proprietà e rappresentanze dei lavoratori non riescono a trovare un accordo. La proprietà minaccia: “Trasferiamo la produzione a Pomigliano d’Arco, dove il lavoro costa meno”. I lavoratori torinesi digrignano i denti e non chinano il capo. La produzione viene trasferita nel rinnovato stabilimento di Pomigliano d’Arco. Gli operai torinesi che tentano di trasferirsi in Italia vengono fermati alla frontiera. Sparatorie al passo della Cisa.

La domanda che mi faccio da anni è: ma, a fare ciò che la Lega Nord vuol fare, la gente del Nord, ci guadagna qualcosa? Perché a me è sempre sembrato di no.

Esercizi (reali) di retorica

15 settembre 2010

A: “Prima il Veneto!”.
B: “No, prima la Basilicata!”.
A: “Il suo atteggiamento è irresponsabile, perché dà luogo a egoismi e particolarismi”.

* * *

A: “Voteremo per Berlusconi”.
B: “Insomma, Berlusconi vi ha comprati”.
A: “Nossignore. Se non fosse stato per Berlusconi nel 2001, oggi non sarei segretario del Pri. Sono suo amico da 10 anni, non mi deve promettere nient’altro, perchè gli devo già tutto”.

* * *

A: “Ci hanno sparato addosso! Da una motovedetta che gli abbiano regalato noi! E con i nostri finanzieri a bordo!”.
B: “Questi errori accadono in varie parti del mondo. Lei è un irresponsabile che pesca in acque torbide“.

I gesti interpretativi di Luca Zaia

13 settembre 2010

La mucca di legno è di Beatrice Pasquali

(more…)

Egoismo

23 agosto 2010

[…] Oggi di non rispettoso ed egoistico, c’è il fatto incontestabile che tre, quattro regioni pagano il conto per tutte le altre […] (Luca Zaia, presidente della Giunta regionale veneta, qui).

Per egoismo si intende un insieme di comportamenti finalizzati unicamente, o in maniera molto spiccata, al conseguimento dell’interesse del soggetto che ne è autore, il quale persegue i suoi fini anche a costo di danneggiare, o comunque limitare, gli interessi del prossimo […] (Wikipedia).

Ridefinire l’altro e negare l’evidenza

20 agosto 2010

di giuliomozzi

[Altri articoli della serie: Chilometri zero]

Una massima morale

Agisci in modo da poter volere che la massima delle tue azioni divenga universale.

Dove per “massima” si intende la norma morale che consente o propone la mia azione.

Esempio: passo davanti a uno che ci ha la faccia antipatica. Mi viene voglia di spaccargliela, quella faccia. Allora mi domando: “Potrei volere che la norma chi trova uno con la faccia antipatica, può spaccargliela divenga universale?”. E mi rispondo: “No, perché non sono mica sicuro che la mia faccia non risulti antipatica a qualcuno; e non solo non ho voglia che quel qualcuno me la spacchi, ma nemmeno ho voglia che si senta autorizzato a spaccarmela”.

Questa è la prima delle tre celebri massime morali definite da Kant nella Critica della ragion pratica. Il suo contenuto non è sostanzialmente diverso, mi pare, dall’ancor più celebre massima di Gesù di Nazaret:

(more…)

Una popolazione a chilometri zero?

19 agosto 2010

di giuliomozzi

Leggo nei giornali che l’attuale maggioranza nel Consiglio regionale veneto ha già pronti alcuni progetti di legge volti a realizzare la promessa contenuta nel motto della campagna elettorale di Luca Zaia: “Prima il Veneto”. Non ne trovo traccia nel sito del Consiglio, ma la ragione è evidente: i progetti saranno presentati dopo l’approvazione dello Statuto regionale, che ne formerà i presupposti (sullo Statuto ho scritto qui).

Non ne trovo traccia nemmeno nei siti regionali dei partiti della maggioranza: Lega Nord e Popolo della libertà: il primo contiene una scelta di proverbi veneti, il secondo è tutto dedicato alla lite con i finiani. E anche questo, tutto sommato, si spiega: le cose sulle quali può esserci polemica, meglio tenerle nascoste; e tirarle fuori all’ultimo momento. Le cose importanti, lo ha bene insegnato l’attuale governo nazionale, si fanno di soppiatto.

(more…)

Veneti del primo, secondo e terzo tipo

18 agosto 2010

Questa donna (1) è un'abitante del Veneto, (2) appartiene al popolo veneto, o ha addirittura (3) un particolare legame con il territorio?

(more…)