“Mi vida”, di Suelen Bissolati

by

di Ennio Bissolati

[Ennio Bissolati è un bibliofilo. Per vibrisse recensisce libri introvabili, dei quali sostiene di essere l’unico lettore. gm]

Suelen_bissolati_mividaVabbè, per i parenti bisogna avere un occhio di riguardo. E questa Suelen Bissolati, almeno a giudicare dalle fotografie che si trovano ovunque in rete, è davvero una ragazza in gamba. Ciò detto, il libro non è gran che. La fotografia in copertina, così casuale e assurda (notate – vi prego – il phon in alto a destra), mi ispirava fiducia. Non dico che speravo in qualcosa come la vita in presa diretta, ma almeno di non trovarmi preso nella solita melassa autocelebrativa di chi ce l’ha fatta, di chi si è dedicato interamente al proprio corpo, di chi fa vita ascetica dedicata alla privazione e all’esercizio, eccetera eccetera. E invece questo Mi vida è esattamente un gran bel mucchio di melassa autocelebrativa, eccetera eccetera, con l’aggiunta della descrizione di allenamenti estremi (peraltro ampiamente documentati già in Youtube) e di diete scoraggiantemente scientifiche.

Che dire? Una cortesia la dovevo, a questa ragazzona con la quale forse – ma dico forse, eh! – ho un labile legame di parentela (faccenda di trisavoli, a quanto pare): in fondo è stata lei a scovarmi, a leggermi (con l’aiuto del traduttore di Google, ha dichiarato), (d’altronde, il portoghese di Brasile, ma anche quello di Portogallo, anch’io non è che lo mastichi) a spedirmi per espresso il suo libretto. E io ne segnalo l’esistenza. Alla mia età, e con la pancetta che mi ritrovo, non sono in grado di entusiasmarmi per le autoagiografie sportive. E quindi, con insolita brevità, la mia recensione finisce qui. Mille auguri a Suelen: che la vita le dia soddisfazioni (anche se non ho esattamente capito, lei, di quali soddisfazioni vada in cerca).

Tag: ,

6 Risposte to ““Mi vida”, di Suelen Bissolati”

  1. Ma.Ma. Says:

    Oh, vabbè, buon per lei (per la giovane), anche se… vuol mettere signor Bissolati una bella pancetta di quelle che uniscono gli abbracci aderendo elasticamente? Non la disdegnerei (la pancetta, non la cugina lontana) fossi in lei, con tutte le gentil donne che la seguono. E… non mi riferisco a me, s’intende, ch’io sono signora, non più signorina.

  2. RobySan Says:

    Phon? Tu quoque, Bissolati?

  3. Alexali Says:

    Io ho capito solo oggi che Bissolati è Mozzi.

  4. Ennio Bissolati Says:

    Gentile signor Alexali, non dia credito ale sciocchezze che mette in giro quel burlone del signor Robysan.

  5. RobySan Says:

    Bissolati, a che gioco giochiamo? Rilegga i miei commenti ai suoi interventi[*] su codesto blogo e vedrà che, se c’è qualcuno che s’è adoperato per difendere l’originalità della sua identità (e, in definitiva, di curarsi della certificazione della sua esistenza), ebbene questo qualcuno è proprio il RobySan. Chi potrebbe del resto credere che lei e il Mozzi siate lo stesso personaggio?

    [*]: interventi e non “post”; si noti, prego, la sottiletta. La sottigliezza, volevo dire.

  6. RobySan Says:

    Però, Suelen, bel nome!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...