“Quello che verrà”, di Michela Fregona / 14

by
Leggi il quattordicesimo capitolo di Quello che verrà, di Michela Fregona

Leggi il quattordicesimo capitolo di Quello che verrà, di Michela Fregona

[Continua la pubblicazione del romanzo di Michela Fregona Quello che verrà. Ogni lunedì un capitolo. Immagini a cura di Albergo Bogo]. [Vai al capitolo precedente].

La tettona, naturalmente, non si chiama così. Ma che nome abbia, alla fine, quella sesta prospera e parcamente esibita, nessuno che se lo sia mai chiesto. Semplicemente, è la tettona e basta: la matrona sbétega di un bar con sala interna e terrazza adiacente, entrambe invisibili dalla strada. Il che, nel linguaggio bellunese, significa un sola cosa: un posto strategico per fare plao.
Dalla tettona, anzi: dalla tett…, come la chiama Alessandro, pudicamente, non è che ci sia niente di speciale. Lei campa delle assenze scolastiche dei ragazzini, e non è neppure tanto simpatica: una volta l’abbiamo vista massacrare una tipina slavata, colpevole di aver consumato un solo caffé in tutta la mattina parcheggiandosi al tavolino per troppo tempo. Questi sono i momenti in cui la tettona attacca la solfa del tutti fuori, che all’età della scuola si deve andare a scuola, e non a perdere tempo in giro, che i genitori pagano e mantengono un branco di buoni a nulla, e che le bugie si sta presto a dirle e troppo tardi a cancellarle. Allora solca a gran falcate lo spazio stretto tra il muro e il bancone, togliendo malamente da sotto il naso a chiunque, c’entri o non c’entri, bicchieri e tazzine, si fa cacciare i soldi in fretta dai ragazzi e li sbatte fuori tutti, brontolando.
Due ore dopo – quando, a seconda della stagione, congelate, alluvionate o cucinate – le stesse facce si ripresentano sulla porta, li accoglie uno a uno come se non li vedesse da mezzo secolo, e non fosse mai successo nulla. Eppure, la tettona si sente anche protettiva nei confronti dei «suoi» studenti.

Continua a leggere il quattordicesimo capitolo del romanzo di Michela Fregona Quello che verrà.

Una Risposta to ““Quello che verrà”, di Michela Fregona / 14”

  1. Pensieri Oziosi Says:

    Meneghin diventa Menghin in quattro occasioni.

    «Un poche»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...