Dieci trucchi abbastanza sicuri per portarsi a letto uno scrittore (consigli per le signore eventualmente interessate)

by

il_fullxfull.604931444_o8ir

di giuliomozzi

1. Non è necessario che tu abbia letto i suoi libri. E’ necessario che tu sia informata su cosa se ne dice in giro e su ciò che lui pensa di ciò che se ne dice in giro.

2. Non parlare di letteratura. Sei pur sempre una donna.

3. Parla invece, e male, degli editori; o dagli l’esca perché ne parli lui. Ti percepirà come una complice.

4. Lo scrittore non è più intelligente della media, ma crede di esserlo. Sopporta dunque pazientemente i suoi spropositi. Soprattutto, quando imposta la voce e comincia a dire: “Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede…”, non metterti a trafficare con lo smartphone.

5. Se non è uno scrittore di genere, bada che non scorga nella tua borsa il Kindle. Se è uno scrittore di genere, bada che lo scorga.

6. Lo scrittore non è più ricco della media, tutt’altro, ma solitamente è più tirchio della media. Tienne conto nella scelta del ristorante.

7. Se il primo approccio è stato via Facebook, cancellalo dagli “amici”. Apprezzerà. Per la stessa ragione, non telefonargli a casa nelle ore in cui lui non c’è e sua moglie sì.

8. Se hai delle ambizioni letterarie, lui non deve saperlo. Anche se hai il talento per realizzarle, sei pur sempre una donna.

9. Consapevole della tua superiorità intellettuale, morale ed economica, fanne il tuo toy-boy per quindici giorni. Poi cercati un compagno serio e, soprattutto, spiritoso.

10. Con lo scrittore non pubblicato, invece, si fa nel solito modo. A meno che non ti chieda di leggere le sue opere inedite. In quel caso, cambia bersaglio o sposalo, ma preventivamente.

20 Risposte to “Dieci trucchi abbastanza sicuri per portarsi a letto uno scrittore (consigli per le signore eventualmente interessate)”

  1. Giuseppe Cofano Says:

    Per le scrittrici valgono le stesse cose o il loro Ego ha tipicamente manifestazioni differenti?

  2. Giulio Mozzi Says:

    Le scrittrici sono persone serie.

  3. unaverandapertre Says:

    Delizioso

  4. Bibolotty Says:

    ah ah ah… questa è verissima: “Se hai delle ambizioni letterarie, lui non deve saperlo. Anche se hai il talento per realizzarle, sei pur sempre una donna”.

  5. Dieci trucchi abbastanza sicuri per portarsi a letto uno scrittore (consigli per le signore eventualmente interessate) | bibolottymoments Says:

    […] Sorgente: Dieci trucchi abbastanza sicuri per portarsi a letto uno scrittore (consigli per le signore eventual… […]

  6. acabarra59 Says:

    “ Domenica 1 novembre 2015 – « Ogni volta, quando la prostituta si spogliava nuda dinanzi a lui, gli pareva un fatto quasi inverosimile, stupendo, paragonabile a una fiaba. » (Dino Buzzati, Un amore, 1963) “ [*]
    [*] Lsds / 574

  7. Frank Iodice - Autore Says:

    Ha dimenticato il punto 11. che approfondisce l’aspetto sessuale della faccenda: quanto più nei suoi romanzi i protagonisti compiono a letto gesta epiche, tanto più puoi star sicura che farà cilecca.

  8. helgaldo Says:

    Un refuso in prima riga. Poi un refuso concettuale: perché escludere a priori signori eventualmente interessati?

  9. Giulio Mozzi Says:

    Grazie per il refuso materiale. Il “refuso concettuale” mi pare non ci sia, perché mi pare di non aver escluso nulla. Ho parlato di ciò che conosco (perché sento i “colleghi” vantarsi delle loro “conquiste” e raccontarle più o meno minutamente; perché io stesso sono talvolta – raramente, per mia fortuna – oggetto di tentativi di seduzione).

  10. Giulio Mozzi Says:

    Privatamente mi viene suggerito un ulteriore punto che trovo pertinente:

    Quando ti accorgi che sta citando o alludendo, annuisci come quella che capisce che lui sta citando o alludendo e apprezza la di lui profondissima cultura; ma non dirgli che conosci bene, anzi a fondo, anche tu, quel romanzo o quel saggio o quel film o quel pezzo musicale eccetera. (A maggior ragione: non correggere le sue citazioni sbagliate). (Sei pur sempre una donna).

  11. Caterina Bilabini Says:

    s t u p e n d o. direi che calza alla perfezione al 90% degli scrittori che conosco. grazie per l’ironia.

  12. annanais Says:

    Che dire? Ti ringrazio per l’ironia e per l’onestà!
    Bel post che spero venga apprezzato anche dai tuoi lettori e non solo dalle lettrici🙂

  13. RobySan Says:

    “Lo scrittore non è più intelligente della media, ma crede di esserlo. Sopporta dunque pazientemente i suoi spropositi…”

    Questa è un’estensione della sesta opera di misericordia spirituale?

    “Con lo scrittore non pubblicato, invece, si fa nel solito modo.”

    Conviene allora darsi l’aria dello scrittore non pubblicato (il “solito modo” è decisamente più interessante).

  14. acabarra59 Says:

    “ Venerdì 18 marzo 2005 – Oggi è sciopero e anche una bellissima giornata. In quanto scioperante una volta tanto, una volta tanto sono andato a passeggio. Mi sono ricordato di quando andavo a passeggio. Piazza del Popolo era radiosa, entusiasmante. Mi sono ricordato di quando mi entusiasmavo. Poi siamo andati alla libreria Feltrinelli e allora mi sono ricordato di quando compravo i libri. Per celebrare l’avvenimento ne ho comprato uno, quello di Asor Rosa sui gatti. Nell’occasione ho anche scoperto che Maurizio Cucchi ha scritto un romanzo che, ho scoperto, è un diario. Si intitola: Il male è nelle cose. Ho pensato: magari fosse soltanto lì. Dimenticavo di dire che, prima di arrivare a Piazza del Popolo, avevo visto Elsa Martinelli che discuteva con il portiere. Non ho capito che si è fatta alla faccia. (Ho come l’impressione che, più non scrivo io, e più scrivono gli altri. Mi chiedo se questa del non-scrittore possa diventare una professione) “ [*]
    [*] Lsds / 575

  15. gian marco griffi Says:

    11. Dimentica i 10 consigli di Mozzi e dagliela. Basta e avanza.

  16. Giulio Mozzi Says:

    Gian Marco, ma bisogna che lui la voglia. E per gli scrittori (quelli pubblicati, intendo) è una faccenda tanto di testa, di psiche, di lato oscuro della forza interiore, quelle robe lì. Vanno in cerca delle affinità erettive.

  17. acabarra59 Says:

    “ Senza data, Torino [1973] – Edipo – In luci oblique di corridoi d’albergo // mia riaffiorata Itaca / dove s’incircola il mio viaggio / compiuto a prezzi non popolari / in sprofondi melmosi / ultra underground / da cui riemergo / eccomi / in virtù della legge d’Archimede / bagnato e incoronato d’alghe // dal mio temporeggiante cabotare / scorgo / le nere, corazzate, inglesi / pipe dei Proci fumare / in laboriosa solennità / fanciulli librerie fabbriche tutto / un formicante andirivieni / di oggetti / mia sovrapopolata Itaca desarrollata / senza di me / ebbi sentore / (da cannocchiali / da giornali / da relitti / come mutande parrucche video / cassette anche / nelle occasioni più fortunate / commestibili salme / d’affogati) / di questo accumulato paradiso io / mangiavo cipolle incomprensibilmente / ma l’appetito / acido / ulceroso / satanesco / di questo / costituito menù / era / tutta la mia coscienza / e il mio rimorso // in luci oblique di corridoi d’albergo / fra superfici / inclinate / intersecantimi / varcando piani contra / al principio di non contraddizione / e alla legge sui fitti introitando / mondi inconosciutamente / comunicanti da sempre / subaffittati a pigionanti / impresentabili / in luci oblique di corridoi d’albergo / dove per le pareti trasudanti / sospiri e peti va in onda / in questa sera del redde rationem / ognuna delle mie sere / il consueto gioviale incubo / della mia verde età // sì, dottore / ricordo / risuonano / nel tempo inarrestato / della ripetizione / tabacco-olenti e mattutino-rombanti / stereosinfoniche / diarree paterne come un precoce / requiemeterna / sul mio giorno inguaribile // a meno di trapianti // in lacci appunto della parola / raziocinante il Bene // cioè mi pare / il voluto da altri / quale un biblico stabilito / ordine di servizio migliore / di ogni altra – ehm – / possibile / ipotesi (?) di (?) lavoro (?) / se sbaglio / correggetemi però / scrivo e dichiaro che / io volevo e voglio / questa mia sola pietanza / la fica / cavernosa / totalmente adiposa / totale / misericordiosa fornita / di riscaldamento centrale / universale forma / dei miei pensieri. Ma inibita / confiscata / sigillata / vietata / rateata e differita / requisita / dalla costituita autorità // in lacci della parola / dove si strangola il mio destino / per sussultanti / rosso-intimanti / come da gole di lupi / o di questore / assalti della Minaccia // fuggendo purtuttavia / la paludosa carezza / di cigolante serva o di pneumatica / moglie dell’oste / (fu azzoppato anche lui / per qualche suo / peccato e giacque in ospedale a Bari / ascoltando la Tosca) / tacendo // in reliquiari privati di vedove / maritate alla morte / quale viaggiante missus / della priapica ecclesia / accudito / maramaldescamente // in umbertini incubi di pubblici uffici / catalogando le inesauste apparenze / impolverate di sfarinate ossa di scomparse / vestali / statali // in Torino nei singhiozzanti portici / piangenti creme e mesti gianduiotti // accettare giornali dimodochè / non leggerli / la mia mesta paura di voi / mesti compatrioti / povero Gadda sia maledetta / o scordata / la vostra probità fifona / storicamente determinata // io canto // pigolo gorgheggio scongiuro / tramite succhi di frutta e / con le guance accese / (d’orrore?) / l’onnipresenza / emanante da oggetti / egualitariamente mercificata // iettatoria / della Colpa. “ [*]
    [*] Lsds / 576

  18. Simone, quello di @purtroppo Says:

    Davvero molto bello. Anche se, va detto, con uno scrittore è più facile che con una scrittrice. Ha solo uno strato di complessità, lui.

  19. Corinne Savarese-Autrice Says:

    Bellissimo. Attendiamo versione al femminile, adesso, così da poterla condividere anche noi autrici😉

  20. Nadia Bertolani Says:

    Ah, che ventata di giovinezza per me che sono al di là del bene e del male…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...