Un minuto nella vita di Giulio Mozzi

by

Milano, mercoledì 20 maggio 2015, ore 05.35.

3 Risposte to “Un minuto nella vita di Giulio Mozzi”

  1. mariagiannalia Says:

    Non è ancora l’alba e Giulio si prepara al lavoro in compagnia dei galli che cantano e degli uccellini che si risvegliano. Forse che questo sia il momento più bello della giornata? Il silenzio aiuta la riflessione ed è consolatorio. Qualche volta.
    L’inquadratura potrebbe essere una citazione del film di Roy Andersson “un piccione seduto sul ramo…”. Mi sembra che ci sia una certa analogia.

  2. acabarra59 Says:

    “ 1 giugno 1994 – Come un contadino, ogni giorno mi alzo « prima dei polli ». I polli, che tanto polli non sono, continuano a dormire e, forse, fanno meravigliosi sogni. Nel crepuscolo del mattino c’è una strana pace, un abbandono, un silenzio felice, come se quello che sta per cominciare fosse una notte. Riconfortato da quest’inizio, mi inoltro nel giorno, lieto come se andassi a dormire, sperando di non avere incubi. Scrivo, in quella luce neonata, le mie memorie per l’oggi. “ [*]
    [*] La s-formazione dello scrittore / 344

  3. maria Says:

    Un piccolo lasso di tempo affine al Paradiso terrestre prima di precipitare nel nostro …Inferno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...