L’anno delle formazioni

by

Il 2014, per quanto riguarda vibrisse, è stato senz’altro l’anno delle “formazioni”. In questi giorni di mezza vacanza vi invito a a riguardarle un po’. gm

La formazione dell'insegnante di scrittura creativa

La formazione dell’insegnante di scrittura creativa: tutti gli articoli

La formazione delle fumettiste e dei fumettisti: tutti gli articoli

La formazione delle fumettiste e dei fumettisti: tutti gli articoli

La formazione dell'insegnante di Lettere: tutti gli articoli

La formazione dell’insegnante di Lettere: tutti gli articoli

La formazione dello scrittore

La formazione dello scrittore: tutti gli articoli

La formazione della scrittrice

La formazione della scrittrice: tutti gli articoli

7 Risposte to “L’anno delle formazioni”

  1. mariagiannalia Says:

    Grazie, Giulio, delle possibilità che ci hai dato. Ho atteso con piacere tutte le settimane in Vibrisse le tre pubblicazioni delle formazioni indicate , le ho lette tutte e tutte mi hanno arricchito di qualcosa che non possedevo. Buon anno a te e a tutti i lettori e scrittori del tuo blog.

  2. alessandro lauro Says:

    per mia colpa non vi conoscevo. Grave, davvero grave. Complimenti per il post e per il sito di cui questo post riassume una parte.

  3. Maria Luisa Mozzi Says:

    Non mi piacciono le icone delle Formazioni.
    Gli insegnanti di scrittura creativa hanno Cicerone e gli insegnanti di lettere una donnina da reclam del dado da brodo. Non è giusto!

  4. Giulio Mozzi Says:

    Sorella: proposte?

  5. Giulio Mozzi Says:
    Robert Doisneau, La libellula

    Robert Doisneau, La libellula

    Questa, per esempio? (Ma è difficile ritagliare il dettaglio).

  6. enrico ernst Says:

    leggendo tante e non tutte le formazioni, mi veniva da dividerle in due macro-insiemi. Chi è stato condotto dal: fato, la famiglia, la passione, la lettura, i maestri… chi invece si è “fatto da sé”, con tour de force di volontà e sacrifici. Oppure: chi aveva alle spalle degli “esempi” e “aiuti”, e chi, propriamente, no…
    se anche i due insiemi non sono “impermeabili”, forse si potrebbe individuare una “membrana” che li separi…

  7. enrico ernst Says:

    eh no! adesso gli insegnanti di lettere hanno una bellissima insegnante che quasi vola, e gli insegnanti di scrittura creativa una testa di pietra vagamente museale… vorrei per la seconda categoria, Robin Williams dell’ “Attimo fuggente”, come minimo! o anche il personaggio di “Paranoyd Park”… eh no, eh! si fanno le preferenze (smile)!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...