Il bicchiere (Le cose che ci sono in casa, 128)

by

di Diego Piaia

[Le regole del gioco sono qui].

Ho visto i tuoi compagni andare a pezzi,
sfarsi in schegge schizzanti come razzi.
Chi bastò un urto lieve… e furon cazzi!
Chi invece si industriò con tutti i mezzi
come chi grandi speranze accarezzi,
e cadde, rotolò, roteò, sprazzi
di luce saettando, quasi lazzi
di un saltimbanco che il rischio disprezzi…
Ma infine esplose contro il muro e i mesti
suoi resti giacquero sull’impiantito.

Dei sei che mi donarono ora resti
soltanto tu, superstite sfuggito
sin qui agli agguati della sorte rea,
tu, mio ultimo bicchiere dell’IKEA.

Tag:

Una Risposta to “Il bicchiere (Le cose che ci sono in casa, 128)”

  1. amanda Says:

    deliziosa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...