Compleanno

by

di Elianda Cazzorla (foto) e Claudia Grendene (testi e torta)

giulio

giulio1

giulio3

torta

vibrisse nasceva il 4 agosto 2000, con la spedizione del primo numero del “bollettino senza nome” (che poi prese appunto, dopo una sorta di concorso di idee, il nome vibrisse proposto da Mauro Mongarli). Ringrazio Elianda e Claudia per il regalo. Ma il 4 agosto 2015, quando gli anni saranno 15, che cosa si potrebbe organizzare? Lo spazio dei commenti è per le proposte. gm].

28 Risposte to “Compleanno”

  1. Carlotta Bevilacqua Says:

    Ha preso un’ottima decisione 14 anni fa. Tanti auguri!

  2. viola Says:

    Buon compleanno Vibrisse 😊

  3. Enrico Prevedello Says:

    Buongiorno.
    Se si pensa a qualcosa di non virtuale, propongo una tre giorni di incontri (per esempio al cento Culturale San Gaetano, Padova): presentazione dei lavori nati e cresciuti in vibrisse, presentazione di libri legati al blog, e cose di questo genere. Penso che vibrisse, dopo tutta la strada fatta, abbia le gambe muscolose e pelose al punto giusto per fare due passi sul ciottolato.

  4. Giulio Mozzi Says:

    Magari, Enrico, si può fare in un posto un po’ meno fuori mano di Padova. E sospetto sia più sensato cercar di organizzare una riflessione generale sull’uso della rete e la comunicazione letteraria – che un’autocelebrazione, della quale personalmente non sento il bisogno.

  5. marcella Says:

    Tanti auguri! E grazie per tutti questi anni.

  6. acabarra59 Says:

    “ Venerdì 4 agosto 2000 – Ho sognato che in non so quale dialetto meridionale l’organo femminile si chiamava « cunta ». Ne deducevo che quello maschile si diceva « cunto ». Pensavo: lu cunto de li cunti…, hai capito, i furboni… (E, ora che l’ho scritto, penso che, dopotutto, i sogni forse sono stupidi. E scriverli anche di più) “.

  7. Maria Luisa Mozzi Says:

    Auguri!

  8. Francesco Genovese Says:

    Palermo è meno fuori mano di Padova?

    Per quelli della mia generazione 14 anni era l’età per andare finalmente a vedere i film vietati ai minori di 14 anni. Quando le donne persero la coda con Senta Bergèr . Mitico, magari un Quentin Tarantino di turno ci dirà che erano capolavori.
    AUGURI

  9. ornella_spagnulo Says:

    Che bella torta! Auguri e grazie per questo blog

  10. Silvia Says:

    Buon compleanno Vibrisse e grazie!

  11. Alessandra Celano Says:

    Auguri anagrammatici a vibrisse!

    Lì ebbi svolte, storni,
    ebbi stornelli. Vi sto,
    sto nel bel sito: vibri,
    lotte servili snobbi,
    snobbi livree, stolti
    snobbi, sveli lettori
    ebbri: svoltino stile!

    (ogni verso è l’anagramma di *vibrisse bollettino*)

  12. donabalz Says:

    Auguri a Vibrisse, oggi è anche il mio compleanno, mi sento in una bellissima compagnia!

  13. la matta del cortile Says:

    Poco fa stavo in cucina tra pentole, frigo e fornelli, ma soprattutto con le mani fino al polso nell’acquaio sotto il getto freschissimo. Ad un tratto nel pozzo -luce si è sentita moto chiara una voce di donna :- A tavola!- ha detto. Ho pensato a te , caro Giulio, e ti voglio affidare questa frase in regalo per il “compleanno”. Questa frase, per me. può offrire un mondo di cose pulite, semplici e profonde, banali ma solide come la pietra angolare. Perché cerchi in biblioteca
    quello che sta ben nascosto, ma è sotto i tuoi occhi? un saluto. la matta del cortile

  14. silvafilosi Says:

    Auguri e felicitazioni a “Vibrisse” e grazie a Giulio, anche da parte di molti altri …trentini e trentine ! Hai un blog davvero…interregionale!

  15. deborahdonato Says:

    Auguri. Una lettura intelligente e sempre stimolante. Accanto ad una riflessione sull’uso della rete, per il prossimo anno, io troverei interessante anche il punto sulla letteratura inedita (secondo l’idea da te lanciata qualche mese fa).

  16. Nadia Bertolani Says:

    Auguri e coraggio: anche l’adolescenza poi passa! :*

  17. dm Says:

    Buon compleanno a vibrisse, il luogo più bello della rete, almeno per me.

  18. Domenico Pugliese Says:

    Sembra ieri, ma son quattordici anni
    che il Mozzi tra gli impegni e tra gli affanni,
    per render questa pagina più bella,
    i tutti santi giorni si scervella.
    Ma riesce a trovare nuove idee
    ogni giorno e diventan le platee
    piu vaste dei lettori affezionati.
    Di questi io son tra quelli affatturati:
    non riesco a fare a meno di Vibrisse.
    Briccon fu il bollettino e chi lo scrisse.

  19. gian marco griffi Says:

    Ho aperto la prima volta Vibrisse che sapevo a stento leggere e buondio, guardatemi adesso: so quasi mettere un due punti al posto giusto, per non parlare del punto e virgola; questa è libertà.
    Grazie Vibrisse. Decisamente il posto migliore in rete.

  20. Giulio Mozzi Says:

    Il posto migliore, Gian Marco? E ti pare anche pulito? Magari illuminato bene?

  21. gian marco griffi Says:

    Vibrisse è sicuramente un Posto pulito, illuminato bene. Non vedi che luce calda emette lo schermo quando ci si accede? Tutta un’altra cosa rispetto agli altri siti.

  22. acabarra59 Says:

    ” Lunedì 4 agosto 2014 – Quando ho alzato gli occhi dal libro sulle cui pagine li avevo lungamente tenuti, « immergendomi » nella lettura, così profondamente da dimenticarmi dov’ero, e mi sono trovato sulla spiaggia, nel sole, in mezzo ai bagnanti, giocanti, vocianti, mi è sembrato di essere Trintignant nel Sorpasso quando si sveglia in riva al mare di Castiglioncello. Con una differenza essenziale: che io non volevo né viaggiare né fare altro, volevo solo ricominciare, il più presto possibile, a leggere. Va detto che il libro che stavo leggendo non era un libro speciale, era solo un diario [*]. Né brutto né bello, anche un pochino noioso, come spesso sono i diari. Era bello leggerlo, stare a sentirlo, comodamente seduto, nella frescura dell’ombrellone. Era bello comunque, anche quando non aveva niente da dire, anche quando, come, alla data di lunedì 20 agosto (1764), diceva soltanto: « Nulla ». Perché un diario è fatto così: che dice sempre qualcosa, anche quando questo qualcosa è niente. A me piace leggerlo anche quando dice così, anche quando sembra un po’ stupido che lo dica. Naturalmente dipende dai gusti. Se a uno piace leggere o no. A me è sempre piaciuto. Come, va detto, mi è sempre piaciuto dormire. Magari poco, ma bene. Proprio come avevo fatto, in quello stesso punto, su quella stessa sedia, in quella medesima ombra, un po’ prima di cominciare a leggere. Era stato bello chiudere gli occhi, assopirsi, perdere dolcemente i sensi, di fronte al mare, in mezzo alla folla, scivolare, en plein air, nell’oscurità benigna del sonno. Quando comunque mi sono distolto dalla lettura, accettando con blando rammarico di essere in ogni senso sveglio, il pomeriggio era già un bel po’ avanti, già scendeva, smorzando i colori, attutendo le voci, la sera. Insomma stava arrivando l’ora di andare, beatamente – sì, beatamente – a dormire.
    [*] Edward Gibbon, Viaggio in Italia, Milano, Le Edizioni del Borghese, 1965. “.

    E comunque: auguri.

  23. Il fu GiusCo Says:

    Auguroni!

  24. Luigi Says:

    Si potrebbe pensare ad un incontro su informazione letteraria in rete, “terze pagine” cartacee e non, blog letterari e riviste, critica e web ecc…, magari da introdurre e preannunciare con una presentazione durante un’occasione di grande richiamo come ad esempio il Salone del libro.
    Ma per adesso, auguri a Vibrisse e grazie a te, Giulio !

  25. Giulio Mozzi Says:

    Eh, Luigi: ma nel gran mare del Salone del libro è quasi impossibile far emergere qualcosa, se non ci metti il trucco (es.: inviti Umberto Eco, si fa l’incontro tutti nudi, prendi come chairman un gatto mammone ecc.). E può diventare più faticoso organizzare l’annuncio che non l’evento.

  26. luigi Says:

    Hai ragione, Giulio.
    Ma un vibrissiano (si dirà così?) della (se non prima) seconda ora come me (12 anni fa trovai sul bollettino elettronico il mio primo pezzo…) non riesce ad immaginare limiti per festeggiare Vibrisse …

  27. Giulio Mozzi Says:

    Sì, però, per carità: cerchiamo di immaginarli, Luigi…

  28. massimo giuliani Says:

    Auguri Giulio e grazie per questo gran lavoro!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...