La televisione (Le cose che ci sono in casa, 83)

by

di Stefano Scanu

[Le regole del gioco sono qui].

Ti ho acceso ancora
compagna biasimata
che stai al divano
come un timone
e non conto gli anni
in cui sei stata
pedagoga, smania, punizione.
Hai gracchiato interferenze
saturato stanze
di eco
e di mondiali
di festival dei fiori
rime stanche
catodiche e digitali.

Se penso a tutti i volti
che hai illuminato
dei casellanti fluorescenti
nel controesodo
o a quante volte
nel sonno mi hai sorpreso
tra i baffi di Costanzo
prima che le notti
prendessero i colori
netti e insonni
del tuo monoscopio.
Enumerata visione
televisione ti immagino
come se un tecnico
video rai
negli anni in cui
ancora indossava
cuffie e camice bianco,
preparasse per me
il gran finale
quasi una nenia
per riposare:

Mina Minà
Lupo Lapo
Milly, Baudo
e la Carrà

Portobello
Elmi Goggi
Topo Giggio
Lunapark

Studio 1
Sottovoce
Tg 5
Superquark

Doppia coppia
Pippo Franco
Carosello
Bim Bum Bam

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...