L’armadietto dei farmaci (Le cose che ci sono in casa, 76)

by

di Stefano Serri

[Le regole del gioco sono qui].

Antibiotico

Esigi assunzioni ad orari esatti:
ti do un appuntamento dopo i pasti;
solo restando fedele combatti
i mali nascosti ancora rimasti.

Aspirina

Dall’acido acetilsalicilico
avrà serenità ogni mio pensiero:
mi fa lirico, quasi bucolico,
ma è soltanto un effetto passeggero.

Collirio

È buio – non vedo – nebbia – barlumi –
ecco i contorni – ritorna il colore –
ora ti osservo – non tremi e non sfumi –
eccomi pronto: “La vedo, dottore!”

Collutorio

Tu qui. Non eri accanto al dentifricio?
Previeni, sì, ma sei soltanto menta.
Mi promettevi un fuoco d’artificio:
Ma la mia dentatura è ancora spenta.

Iodio

Ma quante macchie, tintura iodata,
lasci alla pelle affinché sia guarita?
Ti metto insieme all’acqua ossigenata,
lei che spuma e pulisce ogni ferita.

Ipnotico

Sentirsi il cuore a volte può far male
poiché non ci si abitua mai alla vita,
ma senza ritrovarmi all’ospedale
bevo la serenità. Garantita.

Pomata

Se sbatto o se m’ammacco o se m’inciampo,
se cado a terra o scivolo impacciato,
contro la distorsione e contro il crampo:
cara pomata, mi hai sempre salvato.

Procto

A volte andar di corpo è un armistizio:
pago salato quel che mangio o bevo,
ma se ti spalmo dentro l’orifizio
almeno sul cesso un po’ di sollievo!

Siringa

Conosco le tue parti amica mia:
ago cappuccio stantuffo camicia.
Tu la conosci la mia anatomia?
Gioia e mistero, dolore e fiducia.

Supposta

Sdràiati. Apri. Respira. Dilata.
Lasciati andare. Rilassa. Le dita?
Taci. Non spingere. Fermati. Sfiata.
Fatto. Trattieni. Finito. È uscita.

X

Da quel boccettino senza etichetta
con sei gocce e senza nessuna flebo
scema l’ansia, piano, svanisce tutta:
ecco che ignaro lodo il mio placebo.

Tag:

6 Risposte to “L’armadietto dei farmaci (Le cose che ci sono in casa, 76)”

  1. normanna albertini Says:

    Applausi.

  2. lis Says:

    Mi unisco alla claque; ho molto apprezzata, tra le altre, la scelta di “armistizio”.

  3. RobySan Says:

    Aspirina

    Dall’acido acetilsalicilico
    avrà serenità ogni mio pensiero:
    mi fa lirico, quasi bucolico,
    ma è soltanto un effetto passeggero.

    Ehm, anche quello degli altri.

    P.S.: “collutorio”, non “colluttorio”.

    P.P.S.: direi che il Serri, in generale, svetta.

  4. amanda Says:

    bella!

  5. Giulio Mozzi Says:

    Grazie, Roby. Ho corretto.

  6. Stefano Serri Says:

    Grazie per le osservazioni e per la correzione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...