Il Rocci (Le cose che ci sono in casa, 65)

by

di Mariella Prestante

[Le regole del gioco sono qui].

È là. Se ne sta immobile
in punta allo scaffale,
possente come un monito,
dal tempo liceale:
quando disperatissimo
era lo studio, e tutto
il mondo stava là,

rinchiuso nelle pagine
percorse mille volte;
e posti sugli alti argini
quali feroci scolte
i libri, innumerevoli,
respingevano il brutto
che c’è nell’aldiquà.

O Rocci, o memorabile
pesantissimo tomo
che ereditai dall’avolo
cattedratico in Como:
fosti tu il fedelissimo
defensor vitae meae;
tu mi salvasti, tu

dai vuoti e dagli spasimi
della mia adolescenza,
formandomi e istruendomi
nella più dura scienza:
πίνω, πίπτω, πυνθάνομαι…
Oggi ci ho un bell’Isee,
e il merito l’hai tu.

Tag: ,

11 Risposte to “Il Rocci (Le cose che ci sono in casa, 65)”

  1. Maria Luisa Mozzi Says:

    Il Rocci importante come Napoleone? Di più, credo.

  2. blogdibarbara Says:

    E dopo aver letto “Rocci” – riflesso condizionato – invece che “Prestante” ho letto “pesante”!

  3. marisasalabelle Says:

    Il Rocci… gasp!

  4. amanda Says:

    il mio ora è rilegato con una stoffa a fiori di una mia gonna di allora

  5. marisasalabelle Says:

    E il Georges Calonghi Badellino? Due volumi con la copertina nera pesanti una tonnellata l’uno? Nessuno scrive una poesia su di lui?

  6. RobySan Says:

    Io ho un vocabolarietto “Italiano-Greco antico” che più tascabile di così non si può. Non mi riesce nemmeno di cavarci un verso tutt’intero.

  7. Giulio Mozzi Says:

    Tra parentesi: se uno avesse un Calonghi in buone condizioni da dar via, io sono qui.

  8. marisasalabelle Says:

    Io ce l’ho ma non lo do via di sicuro!

  9. Giulio Mozzi Says:

    Eh, immagino.

  10. Alessandra Celano Says:

    Oh quante volte a Tacito
    accostandomi inerte
    invocai il Campanini –
    Carboni e allora aperte
    quelle fruscianti pagine
    m’assalse il sovvenir!

  11. marisasalabelle Says:

    Giace la pia col tremulo…
    (una poesia erotica di Alessandro Manzoni, ovvero: Ruby e l’innocente Silvio)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...