La polvere (Le cose che ci sono in casa, 35)

by

di Evelin Marin

[Le regole del gioco sono qui].

Ti vedo sotto il riflesso della luce
ti copro con il panno
e ti catturo, tutto l’anno.

Ti nascondi, per un pò, e poi ritorni,
ti tocco con la punta dell’indice,
ti fai sfiorare, ammaliatrice.

Lo fai per non farti dimenticare,
è un gioco costante
è un gioco importante.

Ma di giocare io voglia non ne ho,
non vuoi mai smettere di giocare,
tutte le attenzioni vorresti catturare.

Lo so, vorresti essere sempre presente,
ma sei come un adolescente
fai quello che vuoi e non ascolti mai.

La migliore delle conoscenze non sei di certo,
ti prego lasciami ora
e questa mia piccola dimora.

Lentamente avanzi, leggera ti posi,
sei tornata, ancora, e vuoi giocare,
di nuovo vuoi farti catturare,

Devo essere più chiara e sincera,
non puoi essere presente
non puoi vincere sempre.

Basta ti dico
ma non ti contraddico:
è un gioco costante
è un gioco importante.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...