Lo spremiagrumi (e la sua agra vita) (Le cose che ci sono in casa, 17)

by

di Roberto RobySan Gasco

[Le regole del gioco sono qui].

Spremiagrumi che te ne stai
nascosto,
dietro al forno a microonde,
riposto,
vagheggi la luce fluorescente,
da otto watt,
che sopra di te raro risplende.

La pesa digitale te la ruba
ignara
del misfatto d’adombrarti;
importante
più di quanto non lo sia
lei si sente.

Tu, con la tua cupola angolata,
retta,
che il Brunelleschi ricorda,
netta,
imperniata sopra un’esagonale
pila,
trascinata a ruota dall’asincrono
motore,
di succhi e vitamine ci provvedi.

Limone, arancia, pompelmo
e cedro,
chinotto, lime e mandarino,
tutti gl’esperìdi,
tu frulli e frulli indifferente
ora orario, or’antiorario
e mai
fermo, secondo che mano sospinge.

All’essenza vai sol te lo si chieda,
ma…
questa luce che ti manca è peggio
del fatto
che col kumquat non ci sai fare!

Non osi violare quel minuto
frutto
che il tuo padrone gradisce tutt’intero
ingollare.

T’amo, spremiagrumi, e per tuo amore
e nostra intesa,
questa sera sposterò la pesa.

Tag: ,

2 Risposte to “Lo spremiagrumi (e la sua agra vita) (Le cose che ci sono in casa, 17)”

  1. amanda Says:

    sposta sposta🙂

  2. gian marco griffi Says:

    Peccato che gli agrumi mi procurino acidità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...