Otto domande sul lavoro dell’editor

by
L'editor (a sinistra) e lo scrittore (a destra). Al centro, il giudizio del pubblico.

L’editor (sx) e lo scrittore (dx). Al centro, il giudizio del pubblico.

5. A chi si ispira nel suo lavoro sui testi, ha un modello di riferimento? È cambiato nel corso del tempo?

Non ho modelli. Nessuno mi ha insegnato questo mestiere. Sono un improvvisato.

Leggi tutte le otto domande sul lavoro dell’editor, e le risposte di Giulio Mozzi, nel sito di Nuovi argomenti.

2 Risposte to “Otto domande sul lavoro dell’editor”

  1. acabarra59 Says:

    “ 8 ottobre 1995 – E così stamani, non so bene perché, sul finire della mattina, dopo che avevo già fatto una spesa al supermercato, forse perché dovevo uscire un’altra volta allo scopo di comprare olio di semi, burro, e un misto di verdure triturate che si intitola « Pinzimonio », ho afferrato un bustone, ci ho ficcato dentro La meditazione dello zero (che ci andava stretta), e sono uscito di corsa allo scopo di spedirla a Giulio Einaudi Editore, via Biancamano, 2, Torino (devo verificare il C.A.P). Ma la posta era chiusa perché chiude addirittura alle 11 e 50 e così ho comprato solo il sopracitato « Pinzimonio », l’olio di semi « Cuore » (quello dell’onorevole Montesano), e un burro di cui non ricordo il nome. E forse è meglio così. “

  2. deborahdonato Says:

    “se si può aiutarlo ad arrivare alla bellezza” portare alla bellezza le cose è già di per sé un’opera meravigliosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: