Non c’era

by

800px-Giuliano_amidei,_pie_donne_al_sepolcro

18 Risposte to “Non c’era”

  1. acabarra59 Says:

    ” 4 settembre 1984 – C’era una volta la letteratura e la storia della letteratura e la morte della letteratura e la resurrezione della letteratura e la buona letteratura e la cattiva letteratura. C’era. “.

  2. principotta Says:

    L’ha ribloggato su più rospi che principie ha commentato:
    Non c’era proprio. Desaparecido

  3. Sabbry' Says:

    C’è, per sempre!
    Auguri a tutti.

  4. acabarra59 Says:

    “ 9 febbraio 1994 – « 20 aprile 1916 – Scritto a mamma, papà, Curtino, Fufino, Angelina Acquadro, Piazza, Gambera, Bendiscioli, Aricci, per gli auguri di Pasqua. Comprato presciutto e burro. » (Alessandro Suckert, Giornale) “.

  5. Carlo Maria Pozzan Says:

    Χριστός ἀνέστη!

  6. giordano boscolo Says:

    Non ci resta che colmare quest’assenza meglio che possiamo. Buona Fortuna a tutti.

  7. Paolo Says:

    “Non c’era”. Asciutto, essenziale. L’unico dato certo, comprovato e reale. Pare che anche chi ha realizzato questo affresco fosse concentrato sull’importanza e la concretezza dei fatti. Le donne, di fronte al sepolcro scoperchiato (un sarcofago, non un antro di caverna, come siamo soliti immaginarlo; nessuna traccia della “pietra rimossa”, né del coperchio), sembrano intente in una pacata dissertazione sulla corretta interpretazione della scena. Potrebbero essere in uno studio legale. Unica enfasi concessa: quello sguardo che fruga nel sarcofago come sul fondo di un pozzo. Nessuna paura (leggendo i Vangeli si direbbe quasi terrore), nessuno stupore. Anche “l’angelo vestito di folgore”, che avrebbe messo al tappeto le guardie armate, sembra più un chierichetto che, appollaiato sul bordo del sepolcro, viene ascoltato con discreto scetticismo. “Non c’era” è indubbiamente una didascalia molto adatta.

  8. Carlo Capone Says:

    Non c’era, e ad accorgersene e poi annunciarlo furono delle donne. Le donne, nella Palestina del I secolo, erano considerate così inattendibili che non potevano testimoniare neppure in tribunale. Possibile che l’Evangelista, volendo raccontare un avvenimento di questa portata, citasse delle donne come prime scopritrici della Resurrezione? volendo raccontare una solenne palla avrebbe riferito che a scoprire il sepolcro vuoto erano stati degli uomini, qualche seguace. Invece no, erano donne, e per dare indiscutibile verosimiglianza all’avvenimento non sussisteva alcuna ragione di mentire, perchè il fatto è andato proprio così. Non c’era.

    Inoltre le bende che fasciavano il corpo non furono trovate sciolte, fatto di per sè ragionevole quanto inevitabile, ma intatte, come se ancora rivestissero il corpo in esse avvolto, come se ci fosse stato un passaggio energetico di menbra attraverso le fasce senza che venissero intaccarte
    Ora se i monaci trascrittori del medioevo si fossero inventati tutto, specie la circostanza delle bende intatte, ne dovevano avere di fantasia.

  9. dm Says:

    Io non ne capisco, so che per le ricorrenze cristiane accetto alla fine l’invito a pranzo dai parenti. E del giorno riesco a metabolizzare con difficoltà il manicaretto, il resto manco a pensarci. La soddisfazione della carne (capretto, oppure agnello) lì per lì è notevole, poi però alla sera mi sento triste.
    Il giorno dopo sono come nuovo.

  10. acabarra59 Says:

    “ Martedì 29 ottobre 1996 – Beniamino Placido ha notato quella cosa che avevo notato anche io e cioè che nel Vangelo (di Luca?) chi attesta la resurrezione di Cristo sono le donne. Sono loro che, materialmente, lo vedono e lo riconoscono. Si potrebbe affermare che tutto il Cristianesimo è fondato su questa « visione ». Che potrebbe anche essere un’allucinazione o un piccolo equivoco senza importanza: quello che le donne hanno visto è qualcuno che somigliava parecchio al caro estinto, che magari era un sosia o un imitatore. Ma quello che conta è che volevano vederlo, e al cuore, come è noto, non si comanda. “.

  11. gian marco griffi Says:

    Who is the third who walks always beside you?

  12. RobySan Says:

    What is that sound high in the air
    Murmur of maternal lamentation

  13. Giulio Mozzi Says:

    Carlo, scrivi:

    Possibile che l’Evangelista, volendo raccontare un avvenimento di questa portata, citasse delle donne come prime scopritrici della Resurrezione?

    Lavare, sistemare ecc. i morti era un lavoro da donne.

    Scrivi anche:

    Ora se i monaci trascrittori del medioevo si fossero inventati tutto…

    Eh: ma ci sono manoscritti (frammentari ecc.) ben più antichi del medioevo. Basta dare un’occhiata in Wikipedia.

    (Ovviamente: l’antichità di un manoscritto testimonia l’antichità di una tradizione; non certo la verità dei fatti raccontati).

  14. Giulio Mozzi Says:

    Gian Marco e Roby citano, come tutti avranno capito, dal The Waste Land di T. S. Eliot.

  15. Federico Platania Says:

    Sulla faccenda il mio pensiero è questo: se il fatto fosse falso gli apostoli o chi per loro sarebbero riusciti a spacciarlo per vero per un certo tempo, poi il fatto millantato sarebbe stato smentito o – più verosimilmente – dimenticato. (cfr. anche “le bugie hanno le gambe corte”).

    Gli apostoli, per inciso, non erano certo degli abili strateghi di comunicazione. Erano un gruppo di sempliciotti che non brillava per coraggio. E dopo la morte di Gesù erano ancora più sbandati e impauriti. A partire da loro è nata la Chiesa Cattolica, una delle organizzazioni più potenti e longeve che si conoscano.

    La storia ci insegna che le organizzazioni non sopravvivono a se stesse. Prima o poi implodono, per la forza combinata di cause interne ed esterne. La Chiesa Cattolica è ancora lì, contro ogni logica umana, nonostante tutto e tutti. Se non avessi anche altri motivi per credere, vedrei almeno in questo una delle prove della sua origine divina.

  16. Sabbry' Says:

    Dove due o tre sono riuniti nel mio nome lì io sono in mezzo a loro

  17. Giulio Mozzi Says:

    Dunque, Federico, al momento lo Stato di Roma (753 a.C., 1453 d.C), con i suoi 2.206 anni di vita, è più “di origine divina” della chiesa. Giusto?

  18. Federico Platania Says:

    @Giulio
    Giusto! 😄

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: