Edgar Lee Masters meets Alessandro Manzoni / La serva dell’Azzeccagarbugli

by

I_promessi_sposi_059

di Martina Bianchi

[Le regole del gioco: ma la scadenza per partecipare è ormai chiusa. Tutti i testi. I personaggi dei Promessi sposi. Martina è una studentessa del Liceo-Ginnasio “Rosmini” di Rovereto (Tn); la classe partecipa a questo gioco per iniziativa della prof. Silva Filosi. Nei prossimi giorni pubblicherò man mano gli ultimi testi arrivati. gm].

Sempre lavoratti per quel losco
d’uno che mi paria u Dottore,
la casa e tutt cos’ sistemavo
e mai mi lamentavo.
Gli anni miei certo non mi permettono
di ricorda’ tutt,
figurarsi mo’ che sto qua sepolta.
Eppur nun posso dimentica’ qua volta:
un giovine baldanzoso con due capponi,
nu poco spiumatelli a dirla tutta,
venne a la casa du padrone
per avere udienza.
Paria nu poco anzioso
e di poterlo conosce non vedeva l’ora,
cussì, pigliati gli uccelli, lu purtai da a’ Azzeccagarbugli.
Ahi, che grandi schiamazzi che dovettero
sentire le mie umili orecchie
dopo poco che u criaturo era entrato!
Gridava e s’affannava u Dottore
e dopo poco tiempo mi trovatti annanzi u guaglion:
“Restituite subito a quest’uomo quello che ha portato:
io non voglio niente, non voglio niente.”
Mamma che paura ca mi fece con chir suo sguardo stralunato!
E ci dovetti rida’ pure i capponi,
mannaggia a iss, che io già
‘na cenetta tenevo in mente.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: