Lodi del corpo maschile / Le corde vocali (la voce)

by

di Francesca Perinelli

[Vuoi partecipare alle Lodi del corpo maschile? Leggi qui. Per leggere tutte le Lodi del corpo maschile, guarda qui].

Maschietto mio, benché tu parli piano
nei sussurri al risveglio
(“Mamma!”) che in seno a me cercan conforto,
delizia e croce è il tuo vociar squillante. Meglio
dello sgolarmi invano
fa il tacer: taci a tua volta. Sì, è contorto,
ma la tua voce certo la sopporto.
M’inorgoglisco se m’accorgo e sento,
giorno per giorno, come si rafforza
il timbro, come orza,
diretta verso il porto, la prua al vento.
Laringe e glossa, che ora impieghi a stento,
saranno vigorose.
Col tuo cordame scalerai montagne,
fanciulle come spose
prenderai al lazo, e scaccerai magagne.
Bimbo, mangia lasagne
che sei magretto, e irrobustirti devi,
perché tu possa presto contrastarmi
senza bisogno d’armi,
o mettere sulla mia testa i piedi.
C’è il trucco, non mi credi?
Quando alla donna amata
vorrai far rivaler le tue ragioni,
lancia una sola occhiata,
e dille “t’amo”, tenendo bassi i toni.

Nota: Ho cercato di comporre una canzone breve, riprendendo lo schema della petrarchesca Italia mia, benché ’l parlar sia indarno.

Tag:

6 Risposte to “Lodi del corpo maschile / Le corde vocali (la voce)”

  1. Lodi del corpo maschile / Le corde vocali (la voce) – su Vibrisse | iCalamari Says:

    […] A dire la verità la prima persona di sesso maschile che mi è venuta in mente come oggetto di lode è il mio bambino. A lui sono riferite le strofe di questa “canzone” di ispirazione petrarchesca, che si possono leggere anche qui. […]

  2. gelsobianco Says:

    Bellissimo!
    C’è l’amore di una mamma e la razionalità di una donna intelligente!
    Ti sorrido luminosa
    gb
    Ora, con calma, leggerò gli altri post sulle “lodi del corpo maschile”

  3. gelsobianco Says:

    ci sono… refuso

  4. icalamari Says:

    Vibrisse è come un’oasi per la mente, grazie a tutta questa poesia in forme chiuse. A volte avere dei confini dona la libertà, e io personalmente apprezzo, viviamo tempi difficili.
    A te, gb, un grazie di cuore e un abbraccio 🙂

  5. Giulio Mozzi Says:

    Francesca, qualche pignoleria.

    – “nei sussurri al risveglio / (“Mamma!”)”: “sussurri” suggerisce un suono, ma “Mamma!” dà un suono di tutt’altro tipo. (Es.: “nei mugolii al risveglio / (“Mamma!”)” sarebbe fonicamente coerente. Sono riuscito a spiegarmi?).
    – “fa il tacer: taci a tua volta. Sì, è contorto” ha dodici sillabe.
    – “il timbro, come orza” è settenario solo a prezzo di dialefe: “come orza”.

    MI pare ottimo (ottimo come parodia petrarchesca):
    – “Bimbo, mangia lasagne / che sei magretto, e irrobustirti devi”.
    Toglierei però la virgola dopo “magretto”.

  6. icalamari Says:

    Ciao Giulio,
    non sono molto brava a gestire i commenti e infatti mentre ne cercavo un altro sono tornata qui per caso. Ti sei spiegato bene, farò caso alle tue pignolerie nelle mie prossime “prove”.
    Molto gentile, come sempre. Grazie!

    Saluti temporaneamente (nonché felicemente) isolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...