Madrigali della porta, 45

by

di giuliomozzi

Se ora tu bussassi alla mia porta
– dico alla porta del cuore –
si aprirebbe senza alcun rumore.
Entreresti in un appartamento vuoto
di vita. Qualche oggetto ignoto
e polveroso lo arrederebbe.
Chiunque si arrenderebbe ma tu,
tornata sul pianerottolo,
chiuderesti la porta
e ricominceresti a bussare:
ricominceresti a sperare.

Vuoi partecipare (entro il 30 giugno 2013) ai Madrigali della porta? Leggi le istruzioni.

Pubblicità

4 Risposte to “Madrigali della porta, 45”

  1. Mario D. Says:

    Eh sì questo è bello, mi sembra vero non un giochino

  2. Giulio Mozzi Says:

    Mario: se guardi in questa serie gli altri madrigali scritti da me, ti accorgerai che sono variazioni (per analogia, contrario, ribaltamento) su pochi elementi. Ossia, esattamente: un giochino.

  3. Mario D. Says:

    Ciò non toglie che, dato che se è per questo credo che lo scrivere sia comunque sempre giochino

  4. Giulio Mozzi Says:

    Quindi, Mario, quando dici: “Questa cosa qui mi sembra un giochino”, intendi dire che quella cosa lì è una cosa scritta; quando dici: “Questa cosa qui non mi sembra un giochino”, intendi dire che quella cosa lì non è una cosa scritta.
    Giusto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: