Madrigali della porta, 32

by

di Elisa

Se ora tu bussassi alla mia porta
non riuscirei a dirti: «vattene»;
ti chiederei solo di non fare rumore.
Sono troppi gli inquilini
che scendono e salgono ogni giorno le scale della mia anima.
Se ora tu bussassi alla mia porta
dovrei lasciarti andare via,
riprendermi quello che sono stata
per capire chi sono adesso.

Vuoi partecipare (entro il 30 giugno 2013) ai Madrigali della porta? Leggi le istruzioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...