Madrigali della porta, 30

by

di giuliomozzi

Se ora tu bussassi alla mia porta,
subito ti aprirei:
ma tu non saresti là.
Allora chiuderei,
ma tu busseresti di nuovo
e io di nuovo aprirei – per non trovarti.
E poi di nuovo e di nuovo e di nuovo
si ripeterebbe la storia.
Allora mi nasconderei
nell’angolo più remoto della casa,
mi premerei un cuscino sulla testa:
ma sempre ti sentirei
bussare, bussare, bussare,
tu che non ci sei.

Vuoi partecipare ai Madrigali della porta? Leggi le istruzioni.

Una Risposta to “Madrigali della porta, 30”

  1. Anna Maria Ercilli Says:

    31esimo postato da an ma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...