Madrigali della porta, 2

by

di Alessandra Celano

Se ora tu bussassi alla mia porta
portandomi una sporta
di abbracci e baci e frutti tropicali,
ricambierei coi miei che sono uguali
benché un po’ sfatti;
ne riempiremmo piatti,
poi partiremmo per il nostro viaggio
recando sporte e scorte,
insieme finché Orte
non ci separi.

Vuoi partecipare ai Madrigali della porta? Leggi le istruzioni.

7 Risposte to “Madrigali della porta, 2”

  1. lidiadel Says:

    Questo lo trovo geniale.

  2. Alessandra Says:

    madrigAle geniAle?
    Grazie.
    Ale

  3. Rosanna La Monica Says:

    “Finché Orte non ci separi” svanisce dal nostro orizzonte percettivo lasciando in bocca quello stesso sapore dolce-amaro de “…e il naufragar m’è dolce in questo mare”. Geniale, Celano!

  4. Alessandra Says:

    grazie anche a te, Rosanna.

  5. Vibrisse, madrigali della porta e un madrigAle | Piove sul bugnato Says:

    […] quando ho letto di questo nuovo gioco, sempre su Vibrisse (sempre sia lodato). Ci ho provato, con questo risultato, che riporto anche […]

  6. Alessandra Says:

    “[…] io non credo ai versi liberi con suoni arbitrari e sgangherati, gli accenti sostengono la memoria e la comprensione, altrimenti non si capisce perché uno debba scrivere delle poesie”
    Patrizia Cavalli, in un’intervista pubblicata oggi http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/24/patrizia-cavalli-altro-che-twitter-questa-e-poesia/

  7. Giulio Mozzi Says:

    Ma guarda la coincidenza. Non sapevo. Bene, bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...