La scomparsa

by

No, forse è una sciocchezza. Comunque: leggete questo lancio Ansa qui. Si parla di un accordo tra Fiat e Mazda. La parola “automobile non compare mai nel testo. Il mio sospetto è che sotto il nome di Amalia Angotti, ufficialmente autrice dell’articolo, si celi un revenente di Georges Perec. (Vedi). gm

Tag: ,

28 Risposte to “La scomparsa”

  1. manu Says:

    cavolo… revenente… ma come ti vengono in mente…revenente, non avevo mai sentito questo termine…mo’ me lo segno

  2. Ninninedda Says:

    La cosa è sfiziosa e sa di mise en abîme, per il fatto che il vero nome è cognome dell’autrice è “Disparita” dal tuo breve e acuto articolo.

  3. demetrio Says:

    io conosco l’autrice del lancio si intende.

  4. manu Says:

    sospetto un percorso da boy a talent

  5. Sabrina Greco Says:

    A proposito di notizie dell’oggi. Son rimasta sorpresa nell’apprendere che a Napoli “cinque persone sono state arrestate dai carabinieri per la tutela del Patrimonio artistico per il furto di antichi volumi e manoscritti custoditi nella Biblioteca dei Girolamini.” In carcere anche il direttore della struttura (Corriere del Mezzogiorno).
    Boia!, direbbe qualcuno…

  6. gian marco griffi Says:

    W l’OuLiPo!

  7. Paolo Says:

    mi sembra che le parole di Lucio Dalla della canzone “il motore del 2000” possano ben spiegare il nuovo corso della FIAT. E non solo lei……

  8. Sabrina Greco Says:

    “(…) cammini nella strada in cui abiti, è inverno, hai rialzato il bavero della tua pelliccia di lupo (…)”. G.P.

    Ricordo che c’è stato un preciso pomeriggio, l’anno scorso, in cui m’aveva presa una inquietitudine improvvisa, e un po’ molto amara.
    C’era qualcosa che, guardandomi attorno, non trovavo.
    Non mi capita quasi mai.
    Così ho avuto bisogno di leggere; necessariamente volevo avere subito tra le mani qualcosa di quasi “architettonico”, non freddo, oltrepassando.
    Ho scoperto un libro molto molto bello di un’autrice che non conoscevo bene, Fausta Cialente. “Le quattro ragazze di Wieselberger”. Premio Strega. Improvvisamente tutto è cambiato. Come se qualcosa, pianissimo con grande rispetto, avesse riconsentito l’apertura, l’insinuarsi attraverso una fessura e il dilagare caldo sino allo spalancarsi fresco originario e alla rientrata fisica di elementi esterni vitali, di nuovo, e con pienissimo senso.
    E, chissà perchè, quella voce narrante si è attorcigliata mirabilmente e fermamente alla stranezza d’amore di quel luogo temporale.

  9. Sabrina Greco Says:

    “Le quattro ragazze Wieselberger”.

  10. vbinaghi Says:

    Lancio di una nuova utilitaria sul mercato.
    Due morti, tre feriti, quattro lievemente contusi.

  11. Sabrina Greco Says:

    Lancio del mercato sulla nuova utilitaria.

  12. Sabrina Greco Says:

    “mi estrategia es
    que un dìa cualquiera
    no sé con que pretexto
    por fin me necesites.”
    Mario Benedetti

    Ciao Valter. Lo cambiamo il mondo?

  13. Antonella Says:

    Potrebbe essere una semplice contrainte. Anche se io avrei usato anche “auto”, “macchina” e “automezzo” oltre a “vettura” e “veicoli”. Così, giusto per completezza d’inventario ortograficamente corretto… Ma credo che sia piuttosto una deformazione professionale. Condivisa, peraltro.

  14. Giulio Mozzi Says:

    Ho corretto il nome dell’autrice dell’articolo.

    Manu: Les revenentes è il titolo d’un romanzo di Perec.

  15. manu Says:

    ah
    magari un giorno
    grassie

  16. Barbara Buoso Says:

    Conferenza stampa Fiat (dopo l’assemblea generale) del 3 aprile 2012 (documenti pubblici).

    INTERVENTO
    Lei ha detto che c’è bisogno di cambiamenti veloci. Che cosa può fare il Governo, quali sono le riforme più importanti per voi che può fare il Governo in questo tempo?

    Dott. Sergio MARCHIONNE – Amministratore Delegato
    Il Governo italiano? Non interferire. Ci faccia lavorare. Non vogliamo niente.

    INTERVENTO
    Ha detto che c’è bisogno di cambiamenti veloci in Italia. Che cambiamenti?

    Dott. Sergio MARCHIONNE – Amministratore Delegato
    Ma non è soltanto per la FIAT. Il contratto che abbiamo firmato noi con tutti i Sindacati, la maggior parte dei Sindacati, alla fine dell’anno scorso, è una base su cui noi possiamo anche andare avanti a sviluppare la rete industriale. Il vero e proprio problema dei cambiamenti che deve portare avanti l’Italia è che va ad impattare sulla competitività in generale del Paese, se è un Paese che rimane attraente per investitori al di fuori.
    Fino a quando ci portiamo dietro questo macigno di opinione negative all’esterno, non risolveremo mai il problema della FIAT, perché uno dei problemi che abbiamo noi è spiegare che siamo italiani, al di fuori. Questo è da non sottovalutare, perché noi giriamo il mondo intero e ci stiamo trascinando un’opinione che non è necessariamente positiva, e questo bisogna cambiarlo.
    I problemi sono enormi, da non sottovalutare.

    Quel “non interferire” è mostruoso.
    barbara

  17. Pensieri Oziosi Says:

    Viva l’OuLiPo ha scritto Gian Marco Griffi… Pur con tutta la simpatia — finora mi sono trovata in accordo con tutto quanto ha scritto il signor Griffi — ma quando mai.

    Ho passato tutta la mattinata di oggi valutando l’opportunità di dir la mia, ma ora ho trovato il coraggio: I vincoli formali non possono sostituirsi allo sbuzzo di fantasia. Non sono proprio in grado di farlo, si tratta di un dominio qualitativo quanto più lontano vi sia dalla scrittura ricca di immagini, di raffigurazioni, di costruzioni.

    A dirla con Fantozzi, i lipogrammi sono una cagata mostruosa.

    Capiamoci, Paolo Villaggio ha ridicolizzato non tanto la Corazzata Potjomkin, ma chi non capiva l’inattualità di un film muto sui moti rivoluzionari in Russia cinquant’anni dopo, chi si ostinava ad ancorarsi ad una forma, ad uno spunto non più capaci di ispirarci. Magari non sono mai stati in grado di farlo, chissà. I marinai sulla corazzata sono morti, la carrozzina non scivola più sulla scalinata. Non insistiamo più coi lipogrammi, lasciamoli al passato, al loro giusto oblio.

  18. Giulio Mozzi Says:

    Eh, P.O.: io sto scrivendo proprio adesso un piccolo libro basato su contraintes (non lipogrammatiche: ma non esistono solo i lipogrammi, nel magico mondo delle contraintes); e trovo che le contraintes aiutino molto l’invenzione, perché ti suggeriscono (ti impongono!) di orientarti in certe direzioni. Un po’ come scrivere su commissione.
    (Dopodiché: quasi tutti i lipogrammi a me noti, compreso “What a man!” di Perec, a me sembrano – non cagate mostruose, no, ma: gingilli inutili. Però La disparition mi pare faccia eccezione: lo trovo un romanzo molto bello).

    Non è più tempo, però, davvero, di certe cose. Convengo.

  19. Pensieri Oziosi Says:

    Se avevo bisogno di una dimostrazione che certi esercizi è meglio lasciarli ad altri, l’ho appena avuta — o forse no. Forse il complimento migliore che si possa fare ad un lipogramma è non notare di averne di fronte uno.

  20. Pensieri Oziosi Says:

    D’altro canto, Giulio, se tu invece l’avevi notato, il tuo commento del 26 Maggio suona come una condanna senza appello.

  21. Sabrina Greco Says:

    Come con il vocalizzo… il melisma…?

  22. gian marco griffi Says:

    Abbasso l’OuLiPo!

  23. manu Says:

    @GMG
    ma come sei volatile!! 🙂 🙂 🙂

  24. Greco Sabrina Says:

    Lo abbasso sùbito.
    Così possiamo tenerlo a mezz’aria e utilizzarlo per le esercitazioni.

  25. gian marco griffi Says:

    Faccio voli imprevedibili e ascese velocissime. E abito a Nubicuculia.

  26. gian marco griffi Says:

    Ah! E adoro Hitchcock! (Poi con gli uccelli ho finito, anche perché altri riferimenti che mi vengono in mente al momento non sarebbero appropriati).

  27. enrico Says:

    … avete per caso visto camminare le aquile?…

  28. gian marco griffi Says:

    Io aquile mai, solo dei gran tacchini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...