Esercizio di retorica

by

di giuliomozzi

1. Leggete il passo riprodotto qui a fianco (basta cliccarci sopra per ingrandirlo) della lettera spedita dal Governo italiano all’Unione europea (l’ho trovata qui, nel sito dell’Ansa).
2. Se ne avete il tempo, leggete magari l’intera lettera; ma non è indispensabile.
3. Domandatevi quante, tra le parole che compongono l’elenco qui riportato, rinviano a qualcosa che riuscite a immaginare cosa sia.
4. Domandatevi quante, tra le parole che compongono l’elenco qui riportato, vi sembrano essere piuttosto delle parole d’ordine.
5. Confrontate i due numeri.

14 Risposte to “Esercizio di retorica”

  1. Alessandra Selmi Says:

    “Snellimento dell’amministrazione della giustizia” è chiarissimo.

  2. mauro mirci Says:

    Sul sito de L’Unita, ieri, era disponibile una versione estesa (non ho capito dove finisse la trascrizione e iniziasse l’interpretazione, ma pazienza). Mi hanno molto colpito le zone a “Burocrazia zero”. Che vuol dire, esattamente, zone a “Burocrazia zero”? A me vengono in mente solo posti dove ognuno fa quel che vuole (“tutto” quel che vuole).

  3. Giovanni Accardo Says:

    Il punto g risolverebbe molte questioni delle aziende di proprietà del presidente del consiglio, nonché di vari suoi amici e dipendenti; mentre il punto i accontenterebbe Bossi, anche se dubito che lo stesso Bossi sappia cosa voglia, tranne giocare alla padania. Ma quali sarebbero le ricadute sui conti pubblici?

  4. mauro mirci Says:

    Citare il punto g e definirlo risolutivo è un evidente lapsus freudiano.

  5. Michele Says:

    poveri noi….

  6. betta Says:

    che cos’è l’architettura dello stato? e l’efficientamento del mercato del lavoro?

  7. betta Says:

    concordo col poveri noi!

  8. Luigi Tuveri Says:

    Risultato: 0-24
    Non c’è una parola, ancora meglio, un concetto, che esprima qualcosa d’immaginabile e forse neppure tanto auspicabile immaginando, questo sì, i vari mezzi che giustificherebbero il fine.
    Conto invece e sicuramente 24 parole d’ordine che, per evitare il disordine, inscatoleranno per bene ogni soffio di vento.

  9. Andrea Says:

    Madonna santa!

  10. Filippo Albertin Says:

    Il confronto è 100% contro 0% — L’intero elenco, se posso aggiungere, mi pare in quanto tale una mera enunciazione retorica. Si parla dei soliti estremi: efficienza da un lato, tutela dall’altro. Niente di originale, niente di innovativo, il solito modello cerchio/botte da sempre base dell’argomentare politico.

  11. mauro mirci Says:

    Il testo compelto è qui: http://www.repubblica.it/economia/2011/10/26/news/il_testo_della_lettera_alla_ue-23930250/?ref=HREA-1
    Vengono ripresi molti dei cavalli di battaglia de governo, sicché si potrà sempre affermare che gli interventi su giustizia, numero di parlamentari, riforme costituzionali, appalti pubblici e via discorrendo sono stati richiesti dall’Europa. E forse è anche vero.
    Cosa c’era scritto sulla copertina di Guida galattica per autostoppisti?

  12. Felice Muolo Says:

    Prima c’era il contratto con gli italiani, ora c’è quello con l’Europa. Ci sono cascati entrambi.

  13. Giulio Mozzi Says:

    Mauro, il testo completo è già linkato nel mio articoletto.

  14. mauro mirci Says:

    Ops!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: