Questa è scrittura creativa?

by
Clicca sulla parola per leggerla tutta intera

Clicca sulla parola per leggerla tutta intera

La parola viene da qui. Vedi anche qui.

Tag:

12 Risposte to “Questa è scrittura creativa?”

  1. fabio bussotti Says:

    Sì.

  2. mauro mirci Says:

    “Rudimenti di composizione letteraria”. Che te ne pare?
    (ah, la risposta alla domanda è no. Non so cosa sia ma non mi pare scrittura creativa).
    Oppure: “Tecniche di composizione di testi non indispensabili”.

  3. Filippo Albertin Says:

    Ieri sera a Padova, durante il suo intervento finale alla Fiera delle Parole, Michele Santoro ha definito il sistema televisivo italiano una “hamburgheria”. Nei link pensavo di trovarci Santoro, ma non importa. Quanto alle banane, questa non è scrittura creativa, ma nuovo realismo creativo.

  4. dm Says:

    Ma cos’è, un corso di scrittura cretina?

  5. Giulio Mozzi Says:

    No, Daniele (dm): è l’esplorazione di un campo semantico.

  6. fabio bussotti Says:

    E invece sì.

  7. mauro mirci Says:

    E perché?

  8. Luigi Says:

    Non lo è. Non crea niente di più che un’immagine fine a se stessa, senza scavare, indagare, proporre. Può essere interessante, questo sì. E’ più un quadro, un Giuseppe Arcimboldo dei nostri tempi, azzarderei.

  9. Gius Says:

    Secondo me è semplicemente una parola scritta con delle banane. Nella scrittura il font non conta. Anche se a ben pensarci, delle banane che scrivono hamburger è un po’ straniante, però si tratta tutt’al più di un esercizio di arguzia.

  10. dm Says:

    Tu dici che è “l’esplorazione di un campo semantico”…. e le banane le hanno trovate nel campo semantico? Ma soprattutto: chi le ha mangiate? A me non sembra una cosa di secondaria importanza. E questa esplorazione chi l’ha condotta? La tipa, Emily Johnson? Allora è lei che ha mangiato le banane? E c’è un altro problema. I semi? Erano anche loro nel campo? E poi: chi li ha piantati? Emily Johnson? Ma allora, se nel campo c’era già stata, non è lei che lo ha esplorato… E allora chi? Chi le ha mangiate? Chi le ha piantate? Chi le ha seminate? Chi…
    Se dici “campo semantico” entro in crisi…

  11. s Says:

    Stringi stringi si tratta sempre di scendere in campo.

  12. fabio bussotti Says:

    A mio parere, creare steccati fra ciò che è creativo e ciò che non lo è non fa bene alla salute. Nel senso che è un esercizio masochistico in cui si tenta ad arginare ogni libertà espressiva.Scrivere hamburger con le banane è a suo modo una forma di scrittura creativa. E’ creativo il bambino che inventa parole con lettere di legno. Sono molto creativi, fino a sfiorare le prospettive della pittura metafisica, i rebus della settimana enigmistica. La parola prende vita e accende significati multipli semplicemente perché è scritta in modo diverso e, lasciatelo dire a me che faccio l’attore, una parola mostra le sue feconde possibilità a seconda di come è detta. La parola può essere creativa soprattutto quando è cretina. Si pensi per esempio ai sublimi giochi di parole di Toti Scialoja. Mentre lo scrittore che si sbrodola addosso per dimostrarci quanto è intelligente e fico uccide la creatività, se stesso e il lettore che affoga nella noia. Quindi esorto tutti a liberarsi degli steccati o, in alternativa, prendere gli steccati e scriverci sopra delle parole. Creative, s’intende.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: