Poveri ragazzi…

by

...non hanno mai fatto un corso di scrittura, e si sono ridotti in mutande.

L’immagine è da una campagna di Dolce & Gabbana.

4 Risposte to “Poveri ragazzi…”

  1. sandrella Says:

    Già.
    E che mutande.
    Evviva un corso di scrittura!
    s.

  2. esercizidipensiero Says:

    il realtà siamo noi che facciamo i corsi di scrittura che siamo ridotti in mutande….noi siamo molto più belli di loro però, con rispetto per tutte le tartarughe e queste cose qui. ehehehe.

  3. Filippo Albertin Says:

    E io che pensavo fossero tutti scrittori provetti.

  4. Logani Says:

    Di questi tempi rimanere in mutande, sia per belle fanciulle, sia per bei fanciulli, è sinonimo di carriera e soldini in nero, ma “marchette” sono. Da non confondere con i “contributi INPS”.
    Soltanto i pensionati, avendo trenta/quaranta o più anni di marchette/contributi, non hanno quasi di che vivere, quindi stando in mutande fanno schifo e vengono denunciati per comportamento contro la “morale pubblica”. Un piatto di minestra alla Caritas e un pantalone usato in Parrocchia…mica a Palazzo Grazioli o al Ristorante del Senato e Camera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: