Toccato il record

by

Vedo il titolo che riporto qui sopra nella prima pagina del quotidiano Il Giornale. Se si va a leggere l’articolo, si trova più o meno il comunicato dell’Istat (vedi). Peraltro, nell’articolo del Giornale
– non si trova nessun raffronto con i dati del 2006,
– non si trova il commento citato tra virgolette nel titolo (“Aumenti da doppia cifra”). Che quindi è un commento di… Mah!

Frugando nell’Ansa, in verità, si trova qualche commento ai dati Istat. Il ministro dell’Industria Romani, ad esempio (qui), dice che quei dati ”confermano che la crescita della nostra produzione si sta consolidando, visti anche i buoni risultati già registrati a febbraio e gennaio”, e sono ”segnali incoraggianti, che fanno ben sperare su una ripresa più sostenuta dell’industria italiana”. Non è stato dunque Romani a parlare di “record”, o a sbalordire difronte agli “aumenti da doppia cifra”.

D’altra parte, il volume degli ordinativi era arrivato nel 2009 – l’anno più brutto – a essere circa il 10% di meno rispetto al 2005 (vedi le note informative allegate al comunicato Istat). Se l’incremento degli ordinativi sarà, a fine anno, quello previsto oggi dall’Istat, il volume complessivo degli ordinativi nel 2011 resterà comunque un po’ inferiore a quello del 2005. Situazione analoga per il fatturato.

Una semplice tabella prodotta da La Voce.info mostra l’andamento del prodotto interno lordo dal 2008 – cioè da prima della crisi – a oggi.

Dei quattro paesi considerati, l’Italia è l’unica il cui incremento di pil sia, dalla metà dell’anno scorso, in diminuzione (cioè: è quella il cui pil non solo aumenta di meno, ma anche aumenta sempre meno).

Faccio un esempio banale. Lunedì guadagno dieci soldi. Martedì guadagno undici soldi. Mercoledì guadagno otto soldi. Giovedì guadagno sette soldi. Venerdì guadagno otto soldi e dico: “Capperi! Venerdì, rispetto a giovedì, ho guadagnato l’11,5% in più! Ho migliorata la performance di martedì, quando guadagnai il 10% in più rispetto a lunedì”.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: