New York Bodies

by

Il sito di Laura Callegaro.

Metro
di giulio mozzi

Hai tu la mappa della
Si intende un sistema di trasporto rapido di massa
È in genere divisa nelle due tipologie pesante e leggera
Con conducente
Automatica
Su rotaia
Su gomma
Sopraelevata
Sotterranea
Di superficie
Il volume di passeggeri trasportati dalla rete della
È così estesa ed efficiente che la maggioranza
Nell’eventualità di un attacco nucleare
Si diriga verso la più vicina stazione della

Brutto risveglio in
Gli è stato facile addormentarsi nella
C’era uno che mi seguiva nella
Allora sono uscita dalla
L’ho incontrato casualmente in
Cercavamo di parlarci ma il rumore della
Ragazza ubriaca cade sui binari della
In almeno un paio di circostanze
Romena condannata a 16 anni uccise ragazza nella
Stava tranquillamente viaggiando in
Barcellona aggredita ragazza in
Molesta ragazza in
Molesta pesantemente ragazza su banchina
Si masturba davanti a una ragazza nella
A sua insaputa finisce integralmente sui monitor
Dello Sri Lanka è stata aggredita su un vagone della
Tentato suicidio sotto la
Venerdì notte aveva tentato
Morta ragazza suicida sotto
Roma non ha adottato l’angelo del
La ragazza romena che fu premiata dal sindaco Veltroni
Avendo cura solo di guardarsi attorno ogni tanto

A ragazza seria e tranquilla in camera doppia a 100 metri dalla
Camera singola a studentessa o lavoratrice referenziata in prossimità della
Camera singola 5 minuti dalla
Grande singola per ragazza vicinissima
Stanza singola a ragazza preferibilmente lavoratrice adiacente
Da fine settembre ottobre per 6 mesi un anno ampia singola vicinanze della
In casa moderna euro 500
L’appartamento è costituito da altre due stanze singole
Nuova stanza singola per ragazza vicino
A due passi supermercato sottocasa quartiere senza immigrati
Posto letto ragazza vicinissimo
Massima serietà

Ero fermo ad aspettare che arrivasse la
Davanti a me sulla banchina della
Alla luce dei neon della
Un ragazzo incontra una ragazza alla fermata della
La variabile che complica le cose è spesso la tempistica
I tempi spesso non ti consentono di avere un’interazione
Attrazione e rapporto quindi prendere il numero
A seconda delle circostanze del tuo stile seduttivo
Poi prendere il numero di telefono
Non sai mai quando arriverà la sua
Hai bisogno di certe tecniche specifiche
Oggi parleremo delle regole base
Approccio indiretto puro
Attrazione immediata
Data la particolarità della situazione
Farai qualcosa di particolare
La vidi scendere nella
La inseguii nella
Si perde nella calca dei corridoi della
Non è facile seminare uno nella
Sono percorsi obbligati

Lei è lì
Seduta al secondo posto da sinistra
La gonna corta a risalire
Ha una maglietta gialla e la borsa a tracolla
Non avrà ancora trent’anni
Le gambe strette tra quelle dei vicini
I piedi incrociati
Il collo del piede destro appoggiato alla caviglia sinistra
Ha un libro in mano
La gonna lascia scoperte le ginocchia
Lo sguardo dell’uomo appeso
L’uomo dal braccio alto teso
Nella curva l’uomo oscilla
Scivola come acqua
Scorre per il vagone
Sguardi liquidi
Di quegli sguardi non si cura
Come acqua

Il vostro scopo sarà dunque
Nei panni di una bella ragazza
Prendete la
Zeppa di gente poco piacevole brutti ceffi maleodoranti grassone
Non ne potete davvero più
Il punto debole di ogni
In modo che scenda prima possibile
Rendendo più vivibile
Usando il mouse come in un punta e clicca

Per qualche giorno è sparita
Forse per gioco forse per pegno
Gli increduli passeggeri della
Con passi di danza
Corpetto in latex per allietare
Diventa un mito una leggenda
Si concede queste scappatelle
I passeggeri applaudono
Qualcuno infastidito
Lap dance improvvisata nei treni della
Una giovane studentessa di Padova
Ha promesso tornerà con le sue contorsioni

Quando penso all’indifferenza agghiacciante
Parigi
Non dico che a Palermo fosse un’esperienza
Il mio pensiero va subito alla
Il rettile metallico si riempie via via
Di una massa amorfa e multiforme
Gente d’ogni razza ed etnia d’ogni credo e cultura
Ognuno con il suo silenzio
La persona che ci sta accanto potrebbe essere un pericolo
Chiudendosi nel proprio guscio
Sparandosi musica a palla nelle orecchie
Facendo un solitario sull’iPhone
Leggendo Direct soir o Matin o A nous Paris o PiliPili
Chi pensa
Chi mangia
Chi sogna

Prendo sempre la
Non prendo mai la
Prendevo sempre la
Non ho mai preso la
Io vado sempre in
A me fa schifo la
Piuttosto che prendere la
Mezz’ora al giorno in
Quaranta minuti di
Tutta una vita in
L’umanità della

Ho costruito il testo con frammenti raccolti dalla rete. Motore di ricerca: Google. Parola chiave: Metropolitana. gm

Tag: , , ,

Una Risposta to “New York Bodies”

  1. selva Says:

    Buon gusto, libertà di giudizio, un blog. Motore di ricerca, un poco di tempo. Basta poso allo scrittore? Ci si arriva dopo, voglio pensare che non ci si voglia arrivare prima.
    Grazie.

    clelia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: