adieu

by

di giuliomozzi

[Dal mai concluso e mai abbandonato quasi-romanzo Introduzione ai comportamenti vili].

che non conosco
che non so se voglio conoscere
che è
che non so se mi interessa
che è là
che è stato visto
che può essere visto, quindi
che se ne è molto parlato
che ne ho un vago ricordo
che c’è stato
che una volta eravamo amici
che una volta non era la stessa cosa
che è diverso
che non mi ricordo bene quale fosse quella volta
che non so se è stato vero
che sicuramente è stato
che non so se era lui
che probabilmente era lui, ma
che non c’è modo di saperlo
che mi pare che ci siamo anche baciati
che ci sono dei testimoni
che questi testimoni non ci sono più
che era meglio
che era tutto quello che avevo
che non avevo niente, per dire
che è stato
che non c’è più
che ho molte cose adesso
che non mi manca
che mi sono abituato alla mancanza, quindi
che averlo o non averlo non mi cambia molto
che io sono cambiato
che non so se lui è cambiato
che tutti cambiano, naturalmente
che non so se il cambiamento che è importante è quello mio o quello suo
che non lo conosco
che non lo conosco più, voglio dire
che è come se non l’avessi mai conosciuto
che è crudele e non me lo nascondo
che anche lui è stato crudele
che la crudeltà ci ha cambiati
che il nostro cambiamento è stato l’aumento della crudeltà
che la crudeltà ci possiede, ora
che se potessi fargli una cosa crudele la farei
che so che se potesse farmi una cosa crudele la farebbe
che non ho nessuna prova di questo
che l’ho amato
che non so se sono stato amato
che lo sapevo allora ma adesso
che se sono stato amato o non sono stato amato non è così importante
che se è importante per lui
che tutto quello che gli potevo dire l’ho scritto
che gliel’ho scritto appunto perché non lo potevo dire
che è finito
che per me è finito
che se lui non pensa che sia finito è un problema suo
che non lo conosco
che non so se lo voglio conoscere, oggi
che è quel che è
che so che non mi interessa
che è là, e ci stia
che non ci sto
che so che mi sto comportando crudelmente ma non vedo in quale altro modo
che tutto quello che desidero è che non ci sia
che non c’è perché l’ho deciso io
che questa decisione l’ho presa
che una decisione è una decisione è una decisione
che non m’importa se è vero
che non voglio
che io
che non c’è niente che mi interessi
che sono
che sto per andare via
che praticamente sono già partito
che non so come si fa a tornare da dove vado
che non posso fare a meno di andare
che io vado
che quello che faccio è andare
che abbandono
che sono stato abbandonato e perciò abbandono
che questo è quello che sono
che non sono un altro
che questo luogo mi è sconosciuto
che ho paura
che la paura non è sufficiente a fermarmi
che so benissimo che potrei morire
che probabilmente morirò
che ho paura di morire ma non posso fare a meno di andare
che non è eroismo è destino
è io
è io che faccio quello che so fare
è io che se quello che faccio fa male agli altri non lo posso non fare
è io che non voglio essere colpevole
è io che difronte agli occhi di tutti sarò colpevole
è io che volontariamente diventerò colpevole
è io che sono in colpa e che sono la colpa
io che la colpa che sono
io che sono che la colpa
io che sono parole
che le parole fanno quello che vogliono che non le posso fermare
che le parole fanno la mia vita che sono vive per conto loro
che le parole non mi vogliono bene che mi adorano
che le parole mi amano perché mi lascio dominare
che le parole mi prendono mi sbattono
che le parole mi scopano mi tagliano
che per le parole io sono un campo
che per le parole io sono una pacchia
che per le parole io sono il massimo che si può trovare
che le parole mi vogliono in esclusiva
che le parole non hanno voglia di lasciarmi ad altri
che le parole mi odiano quando dico tu
che le parole cercano di uccidermi quando dico tu
che per le parole tu non sei mai esistito
che per le parole sarebbe stato meglio se tu non fossi mai esistito
che le parole sono brave a cancellarti
che le parole sono brave a farti sparire
che le parole sanno fare questo ed altro
che le parole non sono il corpo
che le parole vorrebbero uccidere il corpo
che le parole tengono in vita il corpo solo per i motivi evidenti
che il corpo delle volte ha tentato delle ribellioni
che il corpo è stato sconfitto ricacciato respinto
che il corpo tiene al minimo vitale
che il corpo è
che il corpo appena appena è
che il corpo è quello che io amo veramente
che il corpo è io sono
che io sono il corpo
che tutto io sono il corpo
che io quando sono il corpo sono tutto
che io amo il corpo
che io voglio essere posseduto dal corpo
che io non posso essere posseduto dal corpo
che questo non è possibile
che devo stare lontano dal corpo perché le parole mi potrebbero uccidere
che quando sto col corpo devo starci di nascosto
che quando ho finito col corpo me ne devo andare
che con il corpo sarà sempre una cosa di nascosto e di fuga
che è meglio se sto distante dal corpo
che per sopravvivere voglio stare distante dal corpo
che non lo voglio nemmeno conoscere
che non ne voglio sapere
che non ne so niente
che se l’ho saputo lo rinnego
che se si dispera lo rinnego
che se porta i testimoni lo rinnego
che se mi mostra le fotografie lo rinnego
che se ricorda quello che ho dimenticato lo rinnego
che se mi ama lo rinnego
che se fa qualunque cosa lo rinnego
perciò ti prego
va’ via

Tag:

8 Risposte to “adieu”

  1. Francesco Bonazzi Bonazeta Says:

    ‎…che… ha letto… Adieu di Giulio Mozzi

    in men CHE non si dica

    segue in:
    http://www.facebook.com/pages/Giulio-Mozzi/107208232636836?v=stream

  2. LorenzoDR Says:

    Bellisssima.

  3. umberto Says:

    A Dio. Una bellissima dedica.

  4. andrea barbieri Says:

    Un romanzo che toccasse le cose che dicono queste frasi sarebbe un romanzo importante.

  5. catia Says:

    particolare molto particolare e penetrante , dovrebbe sviluppare il tutto,cioè tutte le parole che ha scritto dovrebbe svilupparle in pensieri e riflessioni minute, sviscerando tutto ciò che ha scritto in un bellissimo manoscritto,complimenti

  6. Sandro Says:

  7. Anna Maria Ercilli Says:

    Una cascata di pensieri in embrione, intensi, da leggere in sequenza veloce… Da Adieu? Devo trovarlo.
    Buon ferragosto

  8. calicetigiuseppe Says:

    molto balestriniano….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...