“La Chiesa e il regalo di Papi”

by

di Silvia Ballestra (e anche: Carla Benedetti, Antonio Moresco, Tiziano Scarpa; e mo’ pure Giulio Mozzi)

[Questo articolo è stato ripubblicato ieri in Il primo amore con questa premessa: “La scrittrice Silvia Ballestra è stata querelata da Silvio Berlusconi per aver scritto questo articolo sull’Unità del 13 luglio. Noi lo cofirmiamo insieme a lei e invitiamo a fare altrettanto”. Lo riprendo e lo cofirmo anch’io. I lettori abituali di vibrisse potranno notare come in sostanza non sia né più duro né più diffamatorio di altri articoli da me pubblicati in vibrisse o nei quotidiani locali nei quali scrivo – che, per spiegarsi sui numeri, sono locali ma fanno tante copie quante ne fa L’Unità – e sicuramente meno “cinico” e meno duro dell’intervista rilasciata al Corriere, qualche giorno fa, dall’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga (qui). Questo per dire che il pericolo è vicino per tutti].

Alcuni lo chiamano cinismo, altri la chiamano semplicemente politica (segno che sono già cinici), per alcuni è pura e semplice cattiveria, per altri è dietrologia. In ogni caso è una cosa piuttosto schifosa. E si tratta di questo: per ripristinare un po’ di buoni rapporti con le gerarchie ecclesiastiche che si mostrano fredde a causa del suo privato peccaminoso e del suo essere “utilizzatore finale”, pare che Silvio Berlusconi sia deciso a fare qualche nuovo regalo alla parte cattolica del Paese. In soldoni, come ha scritto ieri questo giornale (l’Unità), il prezzo di un possibile perdono per le sue marachelle sessuali potrebbe essere un’accelerazione della legge sul testamento biologico. In soldoni e detto in parole povere, mentre qualche signorina si può comprare con duemila euro e qualche collanina, per le alte gerarchie vaticane ci vuole di più: una legge fatta sulla pelle degli altri.

La cosa è terribile a dirsi (e pure a pensarsi), eppure è così. Dimostrare all’elettorato cattolico che il premier non sarà magari uno stinco di santo, ma che quando si tratta di fare concessioni al Vaticano non è secondo a nessuno. Se così sarà, se questo osceno scambio sarà reale – la legge restrittiva gradita al Vaticano sul testamento biologico in cambio di silenzio per le porcate troppo umane di Silvio – si sarà toccato il punto più basso, un vero e definitivo punto di non ritorno. Nessuna pietà per migliaia di famiglie immerse nella sofferenza e nel dolore, nessuna soluzione umana e dignitosa per i malati senza speranza a cui accorciare l’agonia. Tutto questo in cambio di un’improvvisa amnesia dei vescovi sulle maialate di papi? Possibile? Vi pare troppo cinico? Esageratamente enorme? Anche a me, ma basta aspettare e si vedrà. Del resto, se siamo abituati al peggio non è colpa nostra: qualcuno ci ha sapientemente addestrato.

Tag:

66 Risposte to ““La Chiesa e il regalo di Papi””

  1. susanna Says:

    Sottoscrivo!

  2. vibrisse Says:

    Magari nome e cognome, grazie. Oppure astenersi dal sottoscrivere. gm

  3. nicola pasa Says:

    Sottoscrivo l’articolo, Silvia Ballestra è una scrittrice che ammiro molto, Berlusconi lo ammiro un po’ meno.

    In fede,
    Nicola Pasa

  4. Franco Tanel Says:

    Non ho i 200 mila euro….. ma sottoscrivo anch’io con nome e cognome: Franco Tanel

  5. monica Says:

    monica winters

  6. Alessandra Terni Says:

    Alessandra Terni

  7. Stefano Spagnolo Says:

    Sottoscrivo.
    Stefano Spagnolo

  8. ezio Says:

    Solo l’idea di querelare un articolo di questo tipo è veramente assurda e rivelatrice. Se un articolo come questo è querelabile, tutto lo è. L’idea stessa è querelabile.

    Sottoscrivo serenamente (e preoccupato, al tempo stesso)
    Ezio Tarantino, Roma.

  9. daniele bortoloni Says:

    sottoscivo.

  10. simone battig Says:

    Simone Battig

  11. Ivano Porpora Says:

    Ivano Porpora

  12. Carlo Cannella Says:

    Sottoscrivo.
    Carlo Cannella

  13. Stefano Domenichini Says:

    sottoscrivo e spero che il collega Ghedini mi quereli molto presto!

    Stefano Domenichini

  14. sorvy Says:

    Ci sono tutti gli elementi per fare una querela. E, a mio modesto parere, ci sono chiari elementi per una condanna per diffamazione. Due milioni di Euro di multa sono più che sufficienti.
    L’articolo è abbastanza grave.
    Pieno di insinuazioni e bassezze, livore politico, accuse gravi alla Chiesa e al Presidente del Consiglio di mercimonio fra assoluzioni da confessionale in cambio di una legge favorevole ai dettami del Vaticano e contro alla “povera gggente”. Quindi in estremo sunto . Una camionata di merda altro che articolo. Si può dire tutto in Italia ma non si può diffamare. Occorrono le prove di quello che si dice. Imparate da Feltri. Uno scrive che Boffo ha patteggiato per una molestia di tipo sessuale e se ne assume le responsabilità. Trove i documenti. Panorama fa una inchiesta. Boffo nega ma non querela (perchè sa di essere in torto).
    E poi qualìè il problema?
    C’è la giustizia a decidere se condannare o no per un giornalismo così diffamante (e menzognero) come quello delle giornaliste de L’UNITA’ (giornale Comunista, se non sbaglio…)
    Bisogna affidarsi serenamente alla giustizia.
    Non è nè la prima nè l’ultima querela a dei giornalisti.
    Sono stati querelati Forattini (querela di D’Alema). Feltri (querela di Fassino). Il Giornale (querela di Prodi), Sgarbi (pare che sia campione nazionale di querele ricevute) etc. etc.
    I giornali sono pieni di querele (i politici di sinistra campioni nel querelare). Ma c’è una LEGGE. Una Costituzione. Dei Giudici legittimati a valutare e giudicare.
    I giudici a volte danno ragione ai querelanti, altre volte ai querelati.

    Mancanza di fiducia nella giustizia?
    E allora? Perchè tanta agitazione?
    Più sereni, please! meno isterici.
    E una domanda…. dove che si raccolgono le firme a favore della condanna dei querelati (due milioni possono bastare!)
    Un caro saluto, IL SORVEGLIATO SPECIALE
    ( http://www.ilsorvegliato.wordpress.com)

  15. demetrio Says:

    io sottoscrivo.
    Demetrio Paolin

  16. patrizia patelli Says:

    Sottoscrivo

    Patrizia Patelli

  17. Gloria Zerbinati Says:

    Sottoscrivo
    Gloria Zerbinati

  18. massimiliano geraci Says:

    Sottoscrivo
    Massimilano Geraci

  19. federica sgaggio Says:

    Sottoscrivo anch’io.
    (Tra l’altro, a me sembra che per un articolo del genere avrebbe eventualmente dovuto incazzarsi la chiesa, mica lui).
    Federica Sgaggio

  20. Mirfet Piccolo Says:

    Mirfet Piccolo

  21. Federico Platania Says:

    Sottoscrivo.

    (Aggiungo una considerazione: ciò che è vergognoso è che Berlusconi abusi del suo ruolo pubblico per difendere le sue private chiappe. L’oggetto dell'”osceno scambio” è, per me, ininfluente ai fini dell’aumentare/diminuire l’indignazione che provo).

  22. alessio musiani Says:

    non male come indulgenza…
    per fortuna ke Fini ha parlato a Genova del testamento biologico ed è stato applaudito dalla sinistra perchè diceva che la legge andava rivista.
    Verrà rivista con occhio vaticano.

  23. Umberto Casadei Says:

    Sottoscrivo

  24. Gunale Says:

    Sottoscrivo. Sì, io sottoscrivo

    Bachisio Bachis

  25. Ivano Porpora Says:

    Sottoscrivo (e sottoscrivo il commento di Federica Sgaggio).
    Ivano Porpora

  26. Silvia Grazzi Says:

    A Simone (sette anni), Miriam (tredici mesi), Ester (dieci mesi).
    Sottoscrivo,
    zia Silvia.

  27. Enrico Macioci Says:

    Sottoscrivo.
    Enrico Macioci

  28. Gunale Says:

    Sottoscrivo in attesa di moderazione

    Bachisio (nome)
    Bachis (cognome)

  29. vibrisse Says:

    Attenzione: non c’è stata nessuna querela (cioè nessuna denuncia penale). C’è stata una citazione per danni.

    Per “sorvy”: l’indirizzo del tuo blog è http://sorvegliato.wordpress.com/

    Guarda: ho così tanta fiducia nella magistratura italiana, che senza farmi tanti problemi ho sottoscritto questo articolo. Pur non avendo 200.000 euro messi da parte.

    “L’Unità” non è più, da molto tempo, un “giornale comunista”. Tant’è che – l’ho scritto e linkato nell’articolo, e qui lo ripeto – Silvia Ballestra è stata tutto sommato più morbida dell’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga. Il quale non credo possa essere considerato un “comunista”.

    giulio mozzi

  30. Giuseppe D'Emilio Says:

    Io purtroppo non credo che gli avvocati di Berlusconi siano degli stupidi, così come non credo che Ghedini abbia usato a casaccio l’espressione “utilizzatore finale”.

  31. ULisse Fiolo Says:

    Sottoscrivo (cognome e nome sono già in chiaro), con una sola aggiunta e precisazione – fondamentale: se non vi siete ancora accorti della cosa (il che è, anzi voglio sperare e dire: sarebbe gravissimo…), in realtà, cari Silvia e Giulio, il punto di non ritorno è già da tempo ampiamente e violentemente superato, e questa sorta di ‘ciliegina sulla torta’ non è in fondo nient’altro che l’ennesiissimo d’un’ormai fin troppo lunga e rivoltante e davvero intollerabile serie di veri e propri CRIMINI CONTRO LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA ITALIANA perpetrati da questa maggioranza e dal suo premier in primis, cui ormai manca solo quella che in tempo di monarchia (perché questo è oggi di fatto l’Italia, non una dittatura perché purtroppo poggia sul consenso popolare, ma una vera e propria perfettamente architettata e difficilissimamente abbattibile MONARCHIA – sì, con tutti i sottintesi, anche veneti, del caso) era l’incoronazione ufficiale, per poter infine lasciare il suo regno (che non avrà certo fine prossima, dati i fondamenti storico/in-culturali su cui si regge e su cui bisogna agire ora) in eredità al clone che gli succederà.
    CiaU

  32. ULisse Fiolo Says:

    Ah, ovviamente sono detentore soltanto d’un mutuo casa fino a post-pensione.
    CiaU

  33. vibrisse Says:

    No, Ulisse, non se n’era accorto nessuno. Grazie per l’importante rivelazione. gm

  34. Giorgio Tanas Says:

    Sottoscrivo. Vorrei che questa e consimili condivisioni (anche in assenza dei famosi 200000, come tutti o quasi, penso) servissero a far uscire dall’accecamento mediatico tutti quegli italiani che non vedono o non vogliono vedere la deriva autoritaria – volgarmente autoritaria – del berlusconismo. E invece mi sa che sono i primi atti di una Resistenza al passo coi tempi.

  35. annagaia marchioro Says:

    sottoscrivo

  36. Donata Says:

    Niente di nuovo sotto questo cielo.
    Queste cose esistono da sempre e continueranno ad esistere. Ma, finchè ci sarà una parte di noi che reagirà apertamente, dissentendo, vorrà dire che ancora qualche essere pensante c’è.
    Stiamo all’erta!

  37. Morena Martinese Says:

    Appena tornata dagli USA, e ritrovo ancora il solito p(i)attume della scena politica (e non solo)italiana.

    Io Sottoscrivo.

    In fede

    Morena Martinese

  38. massimogiuliani Says:

    Certo che sottoscrivo!
    Massimo Giuliani

  39. nicola cerutti Says:

    sottoscrivo con molto piacere.
    i 200 mila euro la prossima volta…

  40. luisa pianzola Says:

    Sottoscrivo.
    Luisa Pianzola

  41. davide l. malesi Says:

    Sottoscrivo. Anche con l’identità anagrafica

    (Davide Moretti, 1-6-1975, Roma)

    (non rammento se gli pseudonimi abbiano valore legale, in questi casi)

  42. Ilaria Caretta Says:

    Ilaria Caretta

  43. Giacinta BAUDIN Says:

    cofirmo molto volentieri, che un giorno o l’altro ci svegliamo da questo torpore suicida…

  44. Giacomo Brunoro Says:

    Sottoscrivo pure io.

  45. Manuela Says:

    Sottoscrivo anch’io, naturalmente.
    Manuela Perrone

  46. davide musso Says:

    sottoscrivo.

    davide musso

  47. Mauro Pianesi Says:

    Sottoscrivo.
    Mauro Pianesi

  48. andre tarabbia Says:

    Sottoscrivo.
    Andrea Tarabbia

  49. Marian Vanzetto Says:

    Sottoscrivo.
    Marian Vanzetto

  50. beatrice Says:

    sottoscrivo

    beatrice biondi

  51. Lucio Angelini Says:

    C’è una raccolta firme in Repubblica.
    http://temi.repubblica.it/repubblica-appello/?action=vediappello&idappello=391107

    Superata quota 300.000.

    A che serve creare dozzine di altre raccoltine minori?

  52. Mauro Pianesi Says:

    Fortunatamente la rete non ha (ancora) padroni unici e/o segretari di partito che… impartiscano – appunto – modi e obiettivi da raggiungere. Questo il grande pregio di internet, questo anche uno dei suoi limiti. Vorrei aggiungere che il puzzo insopportabile di regime prossimo, che ormai appesta il nostro Paese, ha – giustamente, direi – esacerbato la normale attività di quegli “anticorpi” che in democrazia costituiscono a volte – come in questo caso – gli unici (o i pochi) elementi attivi in grado di manifestare ad alta voce l’esigenza che certe imprescindibili prerogative di libertà, di dibattito democratico e di autodifesa dei cittadini non vengano cancellate per sempre dal potere. Che non si scivoli via, cioè, dal fascismo mediatico (Andrea Inglese, in un bell’intervento su Nazione Indiana, l’ha recentemente battezzato “fascismo estetico”) al fascismo-regime. Quindi ben vengano, secondo me, le dozzine di altre raccoltine minori.

  53. Michele Santona Says:

    I presidente Berlusca non è un santo, lo ha detto molte volte ma i voti dei cattolici bigotti fanno gola e l’ipocrisia della politica ci sguazza.
    Staremo a vedere e ne vedremo delle belle. Viva lo Stato laico.

  54. Lucio Angelini Says:

    OK. Ne apro una anch’io nel mio condominio, poi vado a depositarle in comune dove mi aspetteranno trepidanti.

  55. Livio Romano Says:

    Sottoscrivo. Forza Silvia!

  56. stefano donno Says:

    Sottoscrivo
    Stefano Donno

  57. Deborah Gambetta Says:

    Sottoscrivo.
    Deborah Gambetta

  58. Paolo Tramannoni Says:

    Sottoscrivo parola per parola l’articolo di Silvia.
    Paolo

  59. giulio angelo baroffio Says:

    lo avevo letto sull’unita’ e lo condivido appieno sostengo silvia ballestra e sottoscrivo cio’ che ha scritto

  60. RUDI Says:

    Sottoscrivo:

    RUDI PERPIGNANO

  61. ROSA DI FONZO Says:

    Sottoscrivo pienamente
    dire le cose come stanno evidentemente non basta, non serve, non solo, si deve aver bisogno di ricevere e chiedere sottoscrizioni
    ma la ragione non dovrebbe bastare?

  62. Stefania Olivieri Says:

    Condivido, sottoscrivo, approvo e ringrazio Silvia per le sue parole.

    Stefania Olivieri

  63. Lello Voce Says:

    Devo avere davvero l’Alzheimer, perchè vedo sta roba solo oggi.
    FIRMO
    Siccome non potrò pagare (mai avuti 200.000 euri tutti insieme in vita mia) vi prego di ricordarvi che fumo American Spirit Gialle e che ogni pacchetto pervenuto alla Casa Mandamentale sarà certamente il benvenuto. Evitate le arance. Grazie….

  64. marta alba ancona Says:

    D’accordo, sottoscrivo a sostegno di Concita, Silvia ecc., a sostegno di tutti noi, di quelli che ancora resistono alla “mappazza” (ricordate Quelli della notte”? o siete tutti troppo giovani? purtroppo temo che quelli che resistono sono in gran parte vecchi, come me: contradditemi, per favore, e mi farete felice), che resistono alla “mappazza mediatica”, alla schifosa propaganda di regime, alla corruzione delle anime, delle menti, al dilagare della menzogna….

  65. Paolo Antoniazzi (PD) Says:

    Detta fuor dai denti: che il berlusca vada a signorine, sono fatti suoi, sono scelte sue… E a me può anche star bene (il saggio Gaber diceva : “non mi preoccupa il Berlusconi in sè, mi preoccupa il Berlusconi in me”). Tuttavia i suoi atti privati lo espongono poi a ritorsioni e ricatti che riguardano noi tutti, essendo il berlusca ahimè ancora il presidente del Consiglio italiano. Ecco il perchè del mio totale sostegno a questa sottoscrizione.

    Ci si imbatte ancora e sempre nell’abnorme conflitto di interessi del berlusca e, mi pare di constatare, non senza amarezza, si finisce sempre – noi civili contrari – a far la parte di Sisifo che ruzzola su e giù per la montagna degli Interessi di Arcore
    Grazie

  66. vibrisse Says:

    Certo: se il presidente del consiglio dei ministri va a puttane, sono fatti suoi. Se si fa ricattare, sono fatti di tutt. Il punto è qui.

    gm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...