Pubblico / Privato

by

di giuliomozzi

Dichiarazione di Rosy Bindi a proposito dell’affaire Lario-Berlusconi:

E’ certamente una vicenda privata, ma le motivazioni della signora Lario non sono solo private e devono far riflettere (qui).

Ovvero: quei due divorzino se ritengono opportuno divorziare (Gianfranco Fini si è separato nel 2007 da Daniela Di Sotto, della quale era il secondo marito; sono divorziati e risposati Pierferdinando Casini, Umberto Bossi, Antonio Di Pietro: nessuno si scandalizza più per queste cose); ma a noi italiani ci sta bene un capo del governo che – secondo le parole di Veronica Lario – “frequenta le minorenni”?

Tag:

13 Risposte to “Pubblico / Privato”

  1. andrea barbieri Says:

    Mi ha ammazzato la dichiarazione di Mario Adinolfi (membro della direzione nazionale del Pd, non c’entra nulla con Massimo Adinolfi che a volte si è letto su Vibrisse) :

    “Il divorzio di Berlusconi è una questione politica” … “Il presidente del Consiglio è accusato dalla persona che lo conosce meglio di essere un uomo che non sta bene, che va con le minorenni, un imperatore che in realtà è un uomo di cartapesta agli occhi di chi gli è stato vicino per trent’anni” … “Mi auguro un’offensiva del Pd che chieda al paese già in occasione di queste europee di togliere fiducia a Berlusconi. E’ un’occasione per il Pd”.

    Concludo: non ce la possiamo fare…

  2. Enrica Brambilla Says:

    Sono pienamente d’accordo con Andrea.

    Anch’io ieri, sentendo alla radio il commento di Adinolfi, ho pensato che la politica italiana è alla frutta, forse anche già al dessert: ancora una volta, la linea politica del maggior partito di opposizione si dimostra controdipendente da quella di Berlusconi. Anzi, in questo caso non dalla politica di Berlusconi, ma dalla sua persona. E, con questo, ne ribadisce ancora una volta lo strapotere.

    Siamo nel momento dell’antitesi, per dirla con i filosofi: nella notte in cui tutte le vacche sono nere. Ne usciremo mai? Voglio vedere una mucca bianca!

  3. caterina Says:

    E’ vero, l’occasione è ghiotta, ma per chi è alla frutta….. Ma l’intervento di Debora Serracchiani non ha lasciato traccia?

  4. ludeangeli Says:

    Io mi chiedo a chi possa star simpatico il presidente del consiglio tanto da volercelo al proprio compleanno.
    Detto questo dire che Silvio se la fa con le minorenni e connotare quest’affermazione in senso sessuale, mi pare molto disonesto. Silvio non è un pervertito – coltivar la perversione richiede sempre un certo spessore. Silvio è solo un po’ gigione: a settant’anni fa le serate in disco come un tronista della de filippi.
    (Ricordo a lor signori che c’è minorenne e minorenne: quand’anche sono cerrrta che se ve la tirassero con la fionda vi spostereste in massa)

    Dunque: a me italiana non sta bene no un capo del governo che fa le serate in disco.

  5. paolozardi Says:

    Sull’argomento, mi permetto di segnalare un bel post, dai toni forti ma lucidi, di Bortocal, qui:

    http://bortocal.wordpress.com/2009/05/04/91-la-caduta-di-berlusconerone-pedofilo/

  6. vibrisse Says:

    Ma: a me pare tutt’altro che “un bel post”. E’ una sequela di insulti a Silvio Berlusconi, condita con informazioni non veritiere.

    Ad esempio, l’autore di quel post scrive: “la moglie dice che l’imperatore si diverte con le minorenni”.

    Ma questo non è vero; la signora Lario ha detto – stando a “Repubblica” – che il marito “frequenta le minorenni”.

    “Divertirsi” e “frequentare” sono parole diverse, con sensi diversi. Entrambe sono, in questo caso, ambiguamente allusive. Proprio per questo mi pare poco serio fingere di citare le parole di Veronica Lario e usare invece un’altra parola.

    giulio mozzi

  7. paolozardi Says:

    @Vibrisse: la tua osservazione è corretta, però mi pare fortemente riduttiva. Il post esprime chiaramente un punto di vista che io mi sento di condividere, e cioè che la sinistra non può stare a guardare mentre Berlusconi, ancora una volta, strumentalizza il suo privato a scopi pubblici – chi si ricorda cosa c’era a pagina 13 del libro “Una storia italiana”, che Berlusconi aveva fatto recapitare a tutti gli italiani?
    In ogni caso, ammettendo che Berlusconi si limiti a “frequentare” le minorenni, anziché a “divertirsi” con loro, non cambia la condannda verso questa squallida storia – che è solo la punta di un iceberg di un modo inaccetabile di usare il proprio potere.

  8. bortocal Says:

    vorrei rispondere a vibrisse che ho esaminato con molta attenzione la sua critica e sono andato a rilegegrmi il mio post.

    le sarei grato se mi spiegasse dove ritiene che siano gli insulti (addirittura una sequela): io non ne ho trovato.

    l’unica cosa che assomiglia a un insulto è dove ho scritto che Berlusconi è un bugiardo patologico; non l’ho scritto a caso, prva a guardare un mio vecchio post: http://bertolauro.blogs.it/2006/03/21/130_bugiardi_patologici_n~665236/

    per il resto ho riferito i giudizi della moglie, ed espresso la mia incredulità per la faccenda.

    purtroppo una delle cose a cui Berlusconi ha abituato mezza Italia è che una critica politica schietta e argomentata è un sulto (se fatta a lui), mentre gli insulti rivolti da lui agli altri sono la pura verità.

    quando alla frase della Lario, tu stessa dici che “frequentare” e “divertirsi con” sono due espressioni egualmente allusive; quindi non vedo in che cosa avrei alterato il senso della dichiarazione della noglie di Berlusconi: sarei stato scorretto solo se avessi aggiunto un significato allusicvo che non c’éra.

    oserei dire anzi che la nia parafrasi è più gentile: “frequentare” ha un chiaro ed univoco sottinteso sessuale, mentre “si diverte” è in fondo più vago, in quanto ritengo fondatamente Berlusconi incapace di una vera e completa attivitá sessuale dopo l’operazione che ha subito.

    quindi dicendo che “si diverte” con le minorenni, per esempio in discoteca, volevo proprio alludere al fatto che secondo me non può farci altro e che è un banale italianissimo sbruffone che finge di essere un seduttore.

    per il resto non ho capito su che cosa consente con te paolozardi, che poi dissente 🙂

    berlusconi ha avuto la spudoratezza di chiedere il voto agli italiani usando la sua famiglia come strumento di propaganda politica (come giustamente scrive lui); e quindic eh cosa c’è di male se oggi noi constatiamo che il fallimento del suo matrimonio dá a quella sua vecchia propaganda il senso della sua ennesima bufala rifilata al popolo italiano?

  9. vibrisse Says:

    Bortocal, mi ripeto. Tu scrivi nel tuo articolo: “La moglie dice che l’imperatore si diverte con le minorenni”. Ma la signora Lario non ha detto questo; ha detto che Silvio Berlusconi “frequenta” le minorenni. Nel momento in cui citi ciò che una persona ha detto, mi pare opportuno usare le parole che quella persona ha effettivamente usate.

    Nel commento qui sopra scrivi: “Ho riferito i giudizi della moglie”. E questo, appunto, non è vero. Non hai “riferito” ma hai, per usare una parola tua, “parafrasato”.

    Ritieni che la tua parafrasi sia più “gentile”, dici. Sarà. Fatto sta che poco ti costava usare le parole esatte della signora Lario, citate da “Repubblica” tra virgolette e da lei non smentite.

    Quanto agli insulti, il tuo testo ne è pieno; e no ho voglia di mettermi a ritagliarli e citarli tra virgolette. Spiegare l’ovvio è una delle attività più defatiganti che io conosca.

    giulio mozzi

  10. paolozardi Says:

    @Bortocal: sono d’accordo con Vibrisse sul fatto che è stata cambiata una parola; non sono d’accordo sul fatto che questo sia particolarmente rilevante nell’economia di quel post. Poi, si tratta ovviamente di punti di vista.

    @Vibrisse: Bortocal è un “polemista” – i suoi post sono pieni di sarcasmo ed ironia. Ho comunque riletto il suo post, e, al di là del “bugiardo patologico” che Bortocal stesso evidenzia nel suo commento, non trovo insulti a Berlusconi. Lo stile è forte, esplicito, senza peli sulla lingua: ma, ripeto, non trovo l’insulto. Che si stia leggendo due post diversi? 😉

  11. bortocal Says:

    caro vibrisse: credo che tu sia eesperto come me nell’uso delle virgolette.

    la tua critica avrebbe un senso solo se avessi messo la parola “si diverte” fra virgolette.

    siccome non l’ho fatto, mi appello al diritto costituzionale della libertà di parafrasi (senza alterazione del senso)! 😉

    credo che la tua lettura sia stata e sia condizionata da un titolo di impatto fortissimo, e forse è del titolo che si dovrebbe discutere.

    per il resto, dovresti avere sufficente saggezza umana per sapere che purtroppo quello che è ovvio per noi non lo è per gli altri, e che in questo scarto stanno annidati tanto il diavolo della polemica a vuoto quanto l’angelo della comorensione reciproca attraverso il dialogo (se lo si accetta)

    ringrazio pablozardi: mi ricorda molto qualche mio avvocato quando mi guarda preoccupato chiedendomi dove voglio andare a finire… 🙂

  12. bortocal Says:

    sufficiente, con la “i”, ovviamente.

  13. vibrisse Says:

    Bortocal, non ha senso che tu ti appelli al diritto costituzionale della libertà di parafrasi: questo diritto, infatti, non è stato messo in discussione. Se ritieni che io lo abbia messo in discussione, cita dove e quando l’ho fatto.

    Io trovo bizzarro pensare che si possa parafrasare senza alterare il senso.

    D’altra parte: se e è possibile parafrasare senza alterare il senso, perché parafrasare – visto che il senso non cambia? Tanto vale usare le parole originali.

    Nel caso specifico, peraltro, si tratta di parole che suppongo (ripeto: suppongo) siano state pesate col bilancino (e con la consulenza dell’avvocato). Quindi, di nuovo: tanto vale usare le parole originali.

    giulio mozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: