L’inverno dei coltelli (1992)

by

di giuliomozzi

L’inverno dei coltelli andato via
ritornerà.
E’ già qui.
Aspetteremo l’inverno dei coltelli
con i pensieri buoni accovacciati nella mente
come in una tana di bambini con le zampe grandi.
Avremo sonno contro la paura.
Dormiremo sull’acqua ondeggiando.
Il freddo nel respiro sarà un gioco
da fare con la neve e che fa ridere.

25-29.3.92

Una Risposta to “L’inverno dei coltelli (1992)”

  1. patrizia patelli Says:

    mamma mia, che flash, giulio! proprio stanotte ho terminato “Che tu sia per me il coltello” di Grossman e non lo ho ancora ben digerito… la tua poesia riporta a galla il sapore. è quel verso: avremo sonno contro la paura… mi attrae e mi angoscia profondamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: